Marotta: Nuovo appuntamento per domani, martedì 12 aprile alle 15.00 sulla spiaggia di Marotta con i volontari di Scientology, sempre attivi in campo sociale, per migliorare le condizioni ambientali

Volontariato ambientale: ripartono gli interventi di pulizia della spiaggia a Marotta

Cultura e Società postato da notiziepubblichepadova || 4 mesi fa

Armati di guanti e delle buste, i volontari rimuoveranno plastica e sporcizia sull’arenile del lungomare di Marotta. Marotta: Nuovo appuntamento per domani, martedì 12 aprile alle 15.00 sulla spiaggia di Marotta con i volontari di Scientology, sempre attivi in campo sociale, per migliorare le condizioni ambientali. Lo scopo? Contribuire a dare splendore alla bellissima spiaggia che verrà presa d’assalto dai turisti già nel fine settimana di Pasqua e non ultimo per importanza, per ridurre l’inquinamento. Queste attività son sempre state molto apprezzate dai cittadini e vengono appoggiate a tal punto da ottenere, come accaduto molto spesso, gli scorsi anni, la partecipazione di alcuni presenti che vogliono rendersi utili ed aiutano a raccogliere i rifiuti. Dunque un ambiente pulito, ordinato e sicuro tutti lo preferiscono ed ha un effetto positivo anche sul morale della persona stessa che ci vive. Ma parlando di ambiente e di inquinamento: quanto danno può portare la plastica, per esempio? Il National Geographic riporta alcuni numeri: - Metà di tutta la plastica prodotta è stata realizzata solo negli ultimi 15 anni; La produzione è aumentata in modo esponenziale dai 2,3 milioni di tonnellate del 1950 ai 448 milioni di tonnellate del 2015. Un dato che dovrebbe raddoppiare dal 2050. - Ogni anno circa 8 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica finiscono dalle nazioni costiere negli oceani. Equivale a buttare cinque buste di immondizia ogni 30 centimetri di costa in tutto il mondo. - Spesso le plastiche contengono additivi che le rendono più resistenti, più flessibili e durevoli. Molte di queste sostanze, però, possono prolungare la vita dei prodotti nel momento in cui vengono gettati via. Si stima che alcuni possano durare almeno 400 anni prima di degradarsi. Pensiamo che basti queste poche informazioni per farci rabbrividire. Viviamo in un mare di plastica! Una soluzione è Impedire che le plastiche giungano in mare e nei fiumi in primo luogo. A volte bastano anche piccoli gesti che si possono fare per ridurre l’inquinamento che potrebbe portare ad una lenta ma inesorabile distruzione del pianeta. Ogni persona può far la differenza in questo! Infatti oltre a rendere più pulita la zona a breve frequentata anche dai turisti, l’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le persone ed essere più partecipi nel mantenere l’area più pulita o “ripulita” ed è anche un invito a partecipare ad azioni come queste, che con piccoli gesti possono fare veramente la differenza nel futuro di questa società. L’invito è esteso a chiunque voglia partecipare agli interventi di pulizia, dando così il buon esempio, come dice anche il filosofo L. Ron Hubbard, a cui i volontari si ispirano, che sostiene: “Ci sono molte cose che le persone possono fare per aiutare ad avere cura del pianeta. Si inizia con l’impegno personale, si prosegue suggerendo agl’altri di fare altrettanto”. La pulizia e l’igiene nelle nostre città, sono ingredienti indispensabili ad elevare lo standard di vita. Contattaci allo 071 659373