Recensione del film di Madonna Sacro e profano

Cinema postato da foscodelnero || 11 anni fa

Recensione del film di Madonna Sacro e profano

 

 

Sacro e profano è l'esordio al cinema di Madonna (ovviamente come regista, visto che come attrice è apparsa in svariati film, tra cui Travolti dal destino), e già questo basterebbe a rendere curioso lo spettatore.

Se poi ci si aggiunge la particolarità del personaggio Madonna, ci sarebbe da attendersi un film fuori dalle righe, con personaggi originali e una colonna sonora importante.

In effetti Sacro e profano rispetta tutto ciò.

I suoi protagonisti sono Holly (Holly Weston, all'esordio come attrice), Juliette (Vicky McClure) e Andrly (Eugene Hutz, già recensito in Ogni cosa è illuminata). I tre sono coinquilini in un appartamento di Londra, ognuno a suo modo con dei problemi da risolvere, sia lavorativi sia psicologici-personali.

Il film si muove tra le vicende dei tre, e alterna dialoghi e pause, motteggi e balli (sia danza classica, sia di spogliarelli), alcol e poesia.

In particolare, si note il personaggio di Andrly, ucraino come il suo attore.

Complessivamente, Sacro e profano è un film che merita di essere visto, che offre sia intrattenimento sia qualche spunto di riflessione, e che è in ogni caso un film originale, fatto di per sè meritevole di menzione.


Fonte della recensione del film di Madonna Sacro e profano

Fonte: http://foscodelnero.blogspot.com/2011/05/sacro-e-profano-madonna-film-commedia.html