Martedì 10 maggio i volontari de La via della felicità saranno presenti a Torre Pedrera a Rimini per ridonare un tocco di sanità con La via della felicità; il primo codice morale non religioso per...

Rimini: ripristinare i valori morali con la “La via della felicità”

Cultura e Società postato da affaripubblicipadova || 8 mesi fa

Martedì 10 maggio i volontari de La via della felicità saranno presenti a Torre Pedrera a Rimini per ridonare un tocco di sanità con La via della felicità; il primo codice morale non religioso per il ripristino del buonsenso. La vera gioia e la vera felicità non hanno prezzo. Se non si riesce a sopravvivere in una società caotica, disonesta e, in generale immorale. Ogni persona o gruppo cerca di avere una vita il più possibile piacevole e priva di dolore. La tua sopravvivenza può essere minacciata dalle cattive azioni delle persone che ti vivono accanto. Per questo i volontari del gruppo ”La via della felicità” l’ opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard; un modo per far conoscere alle persone i 21 precetti di cui tratta questo libretto. Questi precetti insegnano a vivere meglio, è un codice morale che aiuta i giovani a vivere meglio in questa società caotica e degradata. Insegna i valori della vita che da un bel po' di tempo si sono persi. La felicità può essere trasformata in tragedia e dolore dalla disonestà e condotta degli altri. Benché non si possa garantire che tutti gli altri siano felici, si possono aumentare le loro possibilità di sopravvivenza e di felicità. Ecco la motivazione di base che muove i volontari ad impegnarsi nel diffondere questa importante guida al buonsenso ovunque. Per informazioni o per leggere l’opuscolo on line visita il sito: www.laviadellafelicita.it