Paola Bergamo Coordinatore nazionale dei Liberaldemocratici italiani spiega il no al MES del suo partito.

No al MES di Liberaldemocratici italiani, lo spiega Paola Bergamo.

Economia postato da Adolfo Tasinato || 10 mesi fa

Consapevole che la Sanità Pubblica presenta gravi problematiche e necessita risorse indispensabili per il suo funzionamento, senza pregiudizi ideologici, noi, Liberaldemocratici Italiani, riteniamo che aderire al MES non sia la soluzione ideale perché è strumento “anomalo”, dal quale potrebbe derivare un vincolo “invasivo” all’azione politica di Governo. Il MES è struttura posta giuridicamente all’esterno della UE, come il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale. Perciò pone quesiti su una democrazia che sembra sempre più sbiadire a livello europeo. Inoltre non deve essere taciuto ai cittadini italiani che, in caso di dissesto finanziario di un Paese ritenuto potenzialmente pregiudizievole alla stabilità finanziaria dell’area Euro - il caso scuola è l’Italia (!)- potrebbero venir imposte azioni politiche ritenute necessarie e idonei correttivi. A decidere tali imposizioni sarebbe una maggioranza qualificata pari all’ 85% del Capitale versato al MES. A nostro modo di vedere l’Italia è già stata costretta a dismettere molti dei suoi gioielli, dal comparto alimentare a quello immobiliare, in nome di politiche neo-liberiste fallimentari sommate a politiche di austerity imposte a livello europeo. Tali imposizioni hanno compromesso la capacità di generare ricchezza nel nostro Paese. I gravi problemi della Sanità Pubblica Italiana possono semmai essere risolti con una politica di revisione della distribuzione delle risorse e con una razionalizzazione delle strutture, che è la vera sfida politica in capo a chi voglia governare la Nazione. Paola Tiziana Francesca Bergamo Coordinatore Nazionale Liberaldemocratici Italiani Roma 20.7.2023