Per informazioni youthforhumanrights.org dirittiumani.romaorg@gmail.com

Nelle scuole insegnare i Diritti Umani

Italia postato da Halina Walczyk || 8 anni fa

Conferenza ad educatori in scuole romane per insegnare i 30 Diritti Umani


Roma 18 dicembre  2013 – Tenuta in una scuola di Roma, in zona Boccea, un interessante conferenza che ha visto come protagonisti non gli studenti, bensì insegnanti. Lo scopo dell’incontro era quello di creare un ponte fra volontari che operano nel campo dei Diritti Umani ed il corpo docenti degli istituti scolastici. Oggetto dell’incontro “La guida per l’educatore” , prodotto da Gioventù Internazionale per i Diritti Umani la guida consiste in un piano di lezioni predeterminato e di semplice utilizzo, che prevede l’uso del DVD “30 Diritti. 30 Articoli”, ovvero 30 annunci di pubblica utilità, uno per ciascuno dei 30 diritti.  Il DVD ha il suo opuscolo di accompagnamento, “Che cosa sono i diritti umani?”, una versione illustrata  della Dichirazione Universale che ne riproduce comunque il testo integrale nella sua ultima sezione. La pubblicazione tende a rendere il testo della Dichirazione di facile accesso.

L’opuscolo, contenuto nel kit,  contiene un sommario di ogni singolo articolo dandone maggiore comprensione e spunto per poter essere applicato nella vita di tutti i giorni al fine rendere i diritti umani una realtà concreta portando innanzitutto i giovani a conoscere i 30 articoli della Dichiarazione Universale che le Nazioni Unite hanno sancito nel 1948  per “riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana” e per “salvare le future generazioni dal flagello della guerra”.

 Elemento fondamentale contenuto nel DVD di questa guida didattica è il video UNITED, pluripremiata produzione multietnica, che con una storia di vita di quartiere, mostra il potere dei diritti umani nel vincere violenza e intolleranza.

Infine la Guida contiene 30 posters che possono essere affissi in aree pubbliche o utilizzati come ausilio visivo di riferimento per ciascuna delle lezioni.

Perno del progetto Gioventù per i Diritti Umani Internazionale è quindi la Dichirazione Universale. Riconoscendo l’importanza di renderla ampiamente conosciuta dopo la sua ufficializzazione, l’Assemblea Generale chiese che questo documento “venisse divulgato, mostrato, letto ed esposto principalmente nelle scuole ed in altri enti per l’istruzione, senza distinzione basata sullo status politico dei paesi o dei territori”. I volontari di Gioventù per i Diritti Umani rispondono a questo appello impegnandosi affinchè “i diritti umani diventino una realtà, non un sogno idealistico”, come osservò l’umanitario L. Ron Hubbard.