MotoAZ è il portale delle moto in Italia. Annunci gratuiti e ricerca aziende del settore.

Cultura e Società postato da mondointernet2009 || 10 anni fa

La penultima prova del Kawasaki 600 Ninja Trophy si è svolta al Mugello, rinnovato e completamente riasfaltato in occasione del Gran Premio d’Italia Motogp. I protagonisti della stagione sono sempre i soliti noti e già dai turni di qualifiche non fanno fatica a mostrarsi.

Tempi sul giro impressionanti per le Kawasaki 600 che seguono il regolamento Stock, utilizzando anche il db killer per non superare la soglia fonometrica dei 100db richiesti dalla FMI. Pole position siglata dal francese Kevin Galdes che chiude con 1’57.062 staccando di 8 decimi Marco Morreale sulla pista di casa. La prima fila è completata da Paolo Toccacieli, reduce dalla gara del Civ sullo stesso circuito ed il leader della classifica Mitja Emili. Sfortunato autore di una brutta caduta al termine del secondo turno di qualifica, Manuel Ferretti è stato trasferito in elicottero presso il centro medico di Firenze. Dopo gli opportuni accertamenti e qualche ora in osservazione, il pilota è stato dimesso, rientrando in autodromo per un saluto agli amici. Un augurio di pronta guarigione da parte di tutto lo staff ed un arrivederci alla prossima gara. La pausa pranzo ha permesso a piloti e staff della Scuderia Platini di effettuare l’annuale foto di gruppo sul rettifilo del Mugello. Bellissima partenza di Galdes e Morreale che cercano di staccare il gruppo, mentre Emili resta leggermente attardato. Al secondo passaggio una serie di colpi di scena rivoluzionano la gara: Toccacieli cade e butta all’aria la possibilità di un bel risultato, Emili va a forzare e con il giro veloce in gara riesce a riportarsi sul duo di testa, mentre Galdes prova ad imporre un ritmo forsennato. Il francese però, all’ormai famosa curva di Valentino, fa un dritto finendo sull’erba sintetica, miracolosamente riesce a rientrare in pista con qualche secondo di ritardo su Emili e Morreale. La moto imbizzarrita gli provoca una contusione alla gamba che comprometterà in parte il risultato finale. Morreale ed Emili si alternano al comando della corsa giro dopo giro con una serie di sorpassi al limite e distacchi infinitesimali. Nessuno dei due riesce a sopravanzare e la gara si decide al fotofinish: Emili passa per primo sul traguardo con solo 55 millesimi di vantaggio. Sul terzo gradino del podio Galdes, 4° classificato Giacomo Mariotti, partito dalla terza fila a causa di problemi di setting, il quale riesce giro dopo giro a scalare posizioni mostrando determinazione e continuità, staccando in volata Lorenzo Renaudo e Francesco Cavalli, cresciuto nel corso della stagione, grazie anche alla partecipazione al Civ. Sfortunata gara per il diciassettenne Nicola Andolfatto che dopo aver ben figurato nei turni di qualifica e durante i primi giri di gara, ha vanificato il lavoro del week end con una caduta alla Bucine. Stessa sorte, ma con miglior risultato finale per Matteo Aimeri protagonista di un dritto durante le prime battute di gara. Emili con l’ennesima vittoria ha messo una bella ipoteca sul di campionato, ma Galdes e Morreale potrebbero ancora dire la loro. Un finale di stagione incandescente aspetta tutti i piloti e gli appassionati subito dopo le ferie estive: appuntamento al 4 settembre sulla pista di Franciacorta. Un Trofeo di altissimo livello che riesce a far divertire tutti i partecipanti, giovani e non, che si impegnano con la massima sportività.

http://www.motoaz.it/news/newsId-107-mugello-kawasaki-600-ninja-trophy

Fonte: http://www.motoaz.it/news/newsId-107-mugello-kawasaki-600-ninja-trophy