Campagna informativa contro l’uso di droga portata avanti nel comune di Cesena da parte dei volontari di Mondo Libero dalla Droga.

Marijuana e Hashis sono davvero droghe leggere?

Cultura e Società postato da notiziepubblichepadova || 1 mese fa

Campagna informativa contro l’uso di droga portata avanti nel comune di Cesena da parte dei volontari di Mondo Libero dalla Droga. Capita soprattutto in vacanza o nelle serate estive di passeggiare passando vicino ad un gruppo di giovani che stanno trascorrendo un momento di convivialità e osservare quanto sono belli quei ragazzi e ragazze. Sorseggiano una bevanda, ridono, scherzano con della musica di sottofondo ma ahimé si sente nell’aria odore di marjuana o hashish. Naturale è pensare che sia un vero peccato trovare persone che creano il divertimento e l’ atmosfera con dell’ “erba”. Probabilmente sono ignari o trascurano le conseguenze a livello fisico e mentale di queste sostanze spacciate per qualcosa di leggero e innocuo. Da dati ufficiali infatti risulta che bassi dosaggi del principio attivo contenuto dei derivati della cannabis (THC) danno effetti sedativi e rilassanti, mettono voglia di ridere, ebbrezza e buon umore mentre dosaggi più elevati provocano allucinazioni visive e uditive, problemi di equilibrio, i movimenti e i riflessi sono rallentati e c’è riduzione dell’attenzione fino alla sonnolenza. Le reazioni durano dalle 3 alle 5 ore. Nell’uso abituale non danno dipendenza fisica ma possono creare una forte dipendenza psicologica, soprattutto se sono associate costantemente a particolari situazioni o momenti della giornata e da questo punto di vista può causare reazioni di panico e ansia. Anche le prestazioni nello studio o nel lavoro possono venire ridotte, dati gli effetti del THC sull’apprendimento e sulla memoria. Fumare marijuana, inoltre, porta inevitabilmente nei polmoni sostanze cancerogene dovute alla combustione. (Fonte: https://www.aslal.it/cannabis) Marijuana e hashish si definiscono droghe “leggere” perché non creano dipendenza fisica ma dalle testimonianze di tossicodipendenti risulta che l’assunzione di derivati della canapa è il primo passo fatto per poi passare a sostanze più forti. Riportano che l’uso frequente di marijuana o hashis ad un certo punto non crea più quegli effetti per cui vi si ricorre; il corpo ne diventa assuefatto ed è allora che la persona è incentivata a sperimentare qualcosa di più forte come cocaina, eroina o altro. L’uso di queste droghe leggere usate in modo sconsiderato è una situazione da non sottovalutare perché quei giovani potrebbero essere i nostri figli, i nostri nipoti; il loro futuro ci sta a cuore. Le loro vite inoltre hanno riflessi su vite altrui: l’autista del pulmino che accompagna i bimbi a scuola, il medico che fa un intervento chirurgico, l’ingegnere che progetta una costruzione; le azioni di ognuno di noi, al di là dell’attività svolta, si riflettono sugli altri e sull’ambiente per cui ogni singolo individuo conta e va salvaguardato. E’ responsabilità comune fare qualcosa relativamente al problema droga ed è per questo che è stata istituita la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga che opera a livello internazionale tramite le associazioni di volontariato. Sostenuta principalmente dalla Chiesa di Scientology Internazionale e dagli Scientologists, fa campagna informativa gratuita distribuendo opuscoli, DVD, facendo mostre e conferenze all’interno di scuole e altro. Volontari di Mondo Libero dalla Droga si recano nelle giornate del 9 e 10 agosto nelle frazioni di San Giorgio e Pioppa di Cesena per la distribuzione di opuscoli informativi “La verità sulla droga”. Basati su letteratura scientifica e testimonianze vere, forniscono al lettore informazioni semplice e dirette riguardo tutti i tipi di droga, gli effetti e le conseguenze a breve e lungo termine. Un compendio anti-droga da conoscere per non fare l’errore di credere a ciò che si racconta o a ciò che gli stessi spacciatori dicono per incentivare l’acquisto. Ragazzi riportano infatti che se avessero conosciuto la verità sulla droga prima di cascare nel problema non ne avrebbero fatto uso. Per maggiori informazioni visitate il sito https://www.noalladroga.it/