Da lunedì gli opuscoli verranno consegnati nel quartiere Ponte Nuovo Ravenna. Un attività che i volontari di Mondo libero dalla droga della Romagna continuano settimanalmente permeando ogni angolo...

L’attività di prevenzione alla droga dei volontari romagnoli non si ferma: La verità sulla droga nei quartieri di Ravenna

Attualità postato da affaripubblicipadova || 7 giorni fa

Da lunedì gli opuscoli verranno consegnati nel quartiere Ponte Nuovo Ravenna. Un attività che i volontari di Mondo libero dalla droga della Romagna continuano settimanalmente permeando ogni angolo delle città. Si, perchè la droga non si ferma di fronte a nulla. Leggiamo al sito dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle dipendenze che Il rischio di overdose può aumentare per i consumatori di droghe che contraggono la Covid-19. Qualunque oppiaceo, per esempio l’eroina, ha come principale effetto potenzialmente letale quello di rallentare e fermare la respirazione. Poiché la Covid-19 (come ogni infezione polmonare grave) può causare difficoltà respiratorie, è possibile che si verifichi un aumento del rischio di overdose tra i consumatori di oppiacei. Quindi è sempre indispensabile ottenere le corrette informazioni in merito agli effetti della droga. Al di là delle problematiche legate all’assunzione di droga e il Covid19, “nessuno può essere spiritualmente libero se è schiavo di una sostanza chimica”. - osservò semplicemente l’umanitario L. Ron Hubbard nelle sue ricerche in merito agli effetti della droga, sin dagli anni ’70. La verità sulla droga fornisce le informazioni di base sugli effetti di tali sostanze, sia a livello fisico che mentale, e storie vere di coloro che hanno vissuto il problema sulla propria pelle. Questo tipo di informazione si è dimostrata molto utile in merito alla prevenzione e per questo i volontari romagnoli invitano le persone a visionare il sito www.noalladroga.it