Occuparsi del problema mondiale dell’uso di droga richiede un approccio a 360 gradi; un’ampia serie di azioni che faccia pervenire ovunque ai giovani il messaggio di una vita libera dalla droga.

La droga non si ferma neanche con la pandemia.

Cultura e Società postato da notiziepubblichepadova || 11 mesi fa

Occuparsi del problema mondiale dell’uso di droga richiede un approccio a 360 gradi; un’ampia serie di azioni che faccia pervenire ovunque ai giovani il messaggio di una vita libera dalla droga. A tal fine, gli Scientologist e altri volontari di tutto il mondo diffondono il messaggio de La Verità sulla Droga distribuendo opuscoli informativi sulle sostanze stupefacenti di cui si fa uso più comunemente: sessantadue milioni di opuscoli in ventun lingue che permettono ai giovani di prendere la propria decisione di vivere una vita libera dalla droga. Facendo riferimento all’impatto devastante della droga sulla società, l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard ha scritto: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche. Queste possono ridurre le persone in condizioni che non solo sono proibitive e distruttive per la salute, ma che sono tali da impedire ogni progresso stabile verso il benessere mentale o spirituale”. Questa affermazione porta alla sua successiva valutazione sul ruolo che l’uso di droga gioca nella disgregazione del tessuto sociale: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. E di questo ne sentiamo parlare costantemente. Ecco perché la prevenzione è importante! Le prime iniziative per la prevenzione alla droga su vasta scala da parte della Chiesa e dei suoi fedeli hanno avuto inizio a metà degli anni ‘80 con un movimento popolare a livello europeo: “Dico No alla Droga, Dico Sì alla Vita”. Gli Scientologist degli Stati Uniti hanno sensibilizzato le persone con l’iniziativa “Aprire la Strada per Liberare gli Stati Uniti dalla Droga”. Alla fine degli anni ‘90, gli Scientologist in Europa produssero una serie di opuscoli per i giovani basati su dati di fatto relativi ai pericoli della droga. La richiesta fu così elevata che la Chiesa si impegnò a pubblicarli a livello internazionale. Da allora, la Chiesa ha patrocinato la distribuzione di milioni di opuscoli, volantini e manifesti e migliaia di attività informative sulla droga nella comunità, nelle scuole, nelle chiese e nei luoghi di lavoro. La Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, un ente laico senza scopo di lucro, è stata costituita nel 2006 per fungere da principale distributore dei materiali didattici e per sviluppare nuovi materiali per affrontare la sfida in continua evoluzione del mondo della droga. La Fondazione oggi supervede la campagna La Verità sulla Droga e coordina una rete internazionale di volontari riuniti dal comune scopo di creare un mondo libero dalla droga. Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società. A Padova è possibile richiedere copie gratuite di opuscoli o altro materiale informativo per educatori presso la Chiesa di Scientology in via Pontevigodarzere, 10. Tel 049 8756317 o www.scientology-padova.org.