Egitto, una “anomalia” del radar che penetra nel terreno dinanzi la Grande Piramide di Giza ha acceso le speranze della scoperta di una tomba perduta da tempo. Gli archeologi potrebbero essere sull...

Egitto, una “anomalia” del radar che penetra nel terreno dinanzi la Grande Piramide di Giza ha acceso le speranze della scoperta di una tomba perduta da tempo

Attualità postato da dagata || 6 giorni fa

Egitto, una “anomalia” del radar che penetra nel terreno dinanzi la Grande Piramide di Giza ha acceso le speranze della scoperta di una tomba perduta da tempo. Gli archeologi potrebbero essere sull’orlo di una grande scoperta dopo che un radar ha rilevato una “anomalia” vicino alla Grande Piramide. Ecco cosa pensano sia la struttura misteriosa Una “anomalia” del radar che penetra nel terreno tra le piramidi egiziane di Giza ha acceso le speranze della scoperta di una tomba perduta da tempo. La misteriosa struttura sotterranea, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stata rilevata da un team congiunto di archeologi giapponese-egiziano all'ombra della famosa Grande Piramide e della Grande Sfinge. Il loro rapporto, pubblicato sulla rivista Archaeological Prospection, descrive una struttura a forma di “L” di 10 x 15 metri sepolta da 50 a 10 metri sotto la sabbia del deserto. "Crediamo di aver trovato un'anomalia: una combinazione di una struttura superficiale collegata a una struttura più profonda", scrivono i ricercatori, guidati dal professor Motoyuki Sato dell'Università di Tohoku. "Da questi risultati concludiamo che la struttura che causa le anomalie potrebbe essere pareti verticali di calcare o pozzi che conducono ad una struttura tombale."