Donando la tua eredità in vita ad associazioni o enti benefici a sostegno di persone meno fortunate o alla ricerca, darai una mano fin da subito a migliorare la vita dei meno fortunati e vedrai con...

Compi un gesto d’Amore con l’Eredità in Vita

Utilità postato da AndreaL || 6 anni fa

Donando la tua eredità in vita ad associazioni o enti benefici a sostegno di persone meno fortunate o alla ricerca, darai una mano fin da subito a migliorare la vita dei meno fortunati e vedrai con i tuoi occhi il frutto della tua donazione, diventando protagonista in prima personadi progetti straordinari.

 

Cos’è l’Eredità in Vita

  L’eredità in vita è una donazione straordinaria che il donatore fa per pura benevolenza, senza chiedere nulla in cambio al beneficiario futuro della donazione. Il beneficiario e il donatore devono essere entrambi d’accordo sulla natura della donazione stessa, manifestando le rispettive volontà (la donazione da parte del donatore deve essere volontaria e dall’interesse non patrimoniale, quindi religiosa, sociale, culturale ecc.; il beneficiario deve essere in grado di decidere liberamente se accettare o meno la donazione). Dal punto di vista procedurale, la donazione in vita è a tutti gli effetti un’eredità, per cui è necessario stipularla alla presenza di un notaio e di due testimoni, pena l’annullamento dell’atto. È possibile comunque, prima della stipulazione, chiedere una consulenza al proprio notaio di fiducia e farsi consigliarecirca la propria situazione patrimoniale e circa un eventuale lascito in vita. L’eredità in vita può essere di diversa natura, a seconda delle volontà del donatore:

  • Una somma di denaro dell’importo che si preferisce
  • Beni mobili come quadri di valore, gioielli o titoli
  • Beni immobili come case, terreni o attività commerciali

Ovviamente, il bene che il donatore intende regalare deve essere presente nel patrimonio del donantee deve poterne disporre liberamente, senza problemi o conflittualità con eventuali eredi che non ne potranno più disporre.  

A Chi Donare la propria Eredità

  La donazione in vita può essere rivolta a chiunque e fatta in qualunque momento. Tuttavia, di solito, è indirizzata a enti benefici che operano nel sociale o associazioni ONLUS che indirizzano la donazione stessa a destinatari meritevoli come individui affetti da malattie gravi, enti di ricerca per la cura di tali malattie, costruzione di edifici a favore di bambini o donne maltrattate o vittime di abusi. Il vantaggio di donare in vita una parte della propria eredità è di vedere fin da subito i frutti del proprio lascito diventare un aiuto concreto, osservare come tale aiuto matura e cresce nel tempo, partecipare attivamente alla costruzione di un futuro migliore per persone meno fortunate e vivere gli ultimi anni della propria vita nella consapevolezza di aver migliorato l’esistenza di qualcun altro.