Bimbo di un anno morto di overdose, arrestata la titolare dell’asilo nido. Avrebbe accidentalmente ingerito del fentanyl. Altri quattro finiscono in ospedale Gli agenti di polizia di New York hann...

Bimbo di un anno morto di overdose, arrestata la titolare dell’asilo nido

Attualità postato da dagata || 9 mesi fa

Bimbo di un anno morto di overdose, arrestata la titolare dell’asilo nido. Avrebbe accidentalmente ingerito del fentanyl. Altri quattro finiscono in ospedale Gli agenti di polizia di New York hanno arrestato la proprietaria di un asilo nido nel Bronx dove lo scorso venerdì un bambino di appena un anno e mezzo è morto dopo essere venuto a contatto con del fentanil. Nel corso di una perquisizione dell’edificio compiuta sabato, gli agenti hanno infatti trovato quasi un chilo di fentanil e molte presse tipicamente utilizzate per mescolare la sostanza stupefacente con altri narcotici tra cui cocaina ed eroina. Il piccolo Nicholas Dominici, 21 mesi, è deceduto venerdì dopo essere stato scoperto immobile nel seminterrato insieme ad altri tre bambini, di 1 anno, 2 anni e 8 mesi, che potrebbero aver respirato anch’essi la sostanza letale. Quando i primi soccorritori sono arrivati all’istituto, due dei bambini erano in arresto cardiaco. Secondo le autorità, Nicholas e un bambino di 2 anni hanno ricevuto ripetute dosi di Narcan, il farmaco che inverte l’overdose. Nicholas è poi stato dichiarato morto poco dopo all’ospedale Montefiore. La 36enne Grei Mendez De Ventura, titolare del giardino d’infanzia “Divino Nino”, è stata accusata di omicidio insieme al suo vicino, il 41enne Carlisto Acevedo Brito. Complessivamente i capi di accusa per ciascuno sono 11, tra cui, oltre all’omicidio, anche abusi su minori. La polizia ha dichiarato sabato sera che il bambino di 2 anni rimane in condizioni critiche e la piccola di 8 mesi è in condizioni stabili. Anche un quarto bambino, di 2 anni è in ospedale ma non in pericolo di vita, ha riferito il NYPD. La donna, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,aveva aperto il suo asilo nido a Kingsbridge lo scorso maggio, poco dopo essere immigrata negli Stati Uniti dalla Repubblica Dominicana.