Mentre stai dormendo, non siamo coscienti, ma le funzioni cerebrali e corporee sono ancora attive. Il sonno è un processo biologico complesso che ti aiuta a elaborare nuove informazioni, rimanere sano...

A cosa serve il sonno? Le funzioni del sonno

Salute e Benessere postato da Etracom || 3 anni fa

Mentre stai dormendo, non siamo coscienti, ma le funzioni cerebrali e corporee sono ancora attive. Il sonno è un processo biologico complesso che permette al nostro organismo di elaborare nuove informazioni, rimanere sano oltre che di riposare. Vediamo quindi rapidamente quali sono le funzioni del sonno e i loro effetti.

Ecco a cosa serve il sonno, le funzioni del sonno

Durante il sonno, il tuo cervello passa attraverso cinque fasi alternate dalle fasi di "Movimento Oculare Rapido" (REM). Cose diverse accadono nel cervello durante ogni diversa fase del riposo. Le differenze si notano analizzando il modello delle onde cerebrali durante ognuna di queste fasi. Il respiro, battito cardiaco e temperatura corporea possono essere più lenti o più rapidi in alcune fasi. Per questo si ipotizza che alcune fasi del riposo hanno le funzioni leggermente diverse per il nostro organismo, tutte queste funzioni del sonno sono:

  • Riposare mentalmente, in modo da poter affrontare la giornata successiva;
  • Assimilare informazioni, consolidare nozioni e formare dei ricordi;
  • Lasciare che il sistema cardiovascolare rallenti e riposi;
  • Regolare le funzioni ormonali in particolare le funzioni dell'ipofisi e della tiroide (leggi anche questo articolo per avere più informazioni);
  • Rigenerare i tessuti muscolari e quella cellulare;
  • Regolare la funzione degli ormoni sessuali, che contribuiscono alla pubertà e alla fertilità;
  • Migliorare il funzionamento del sistema immunitario, tramite la produzione di citochine.

Quanto bisognerebbe dormire ogni notte

La quantità di sonno necessaria dipende da diversi fattori (ne abbiamo già parlato in un differente articolo), tra cui età, stile di vita, salute e se hai avuto abbastanza sonno di recente. Le raccomandazioni generali per il sonno in base all'età di sviluppo corporeo sono:

  • Neonati: 16-18 ore al giorno
  • Bambini in età prescolare: 11-12 ore al giorno
  • Bambini in età scolare: almeno 10 ore al giorno
  • Ragazzi: 9-10 ore al giorno
  • Adulti (compresi gli anziani): 7-8 ore al giorno

Dopo la pubertà, raggiunto il completo sviluppo fisico, l'orologio biologico degli adolescenti cambia. Quindi diventa più probabile che vadano a letto ad orari diversi rispetto ai bambini più piccoli e agli adulti; tendendo anche a dormire di più durante il mattino.

Questa modifica del ritmo circadiano (leggi questo articolo per scoprire cosa sia il ritmo circadiano), per quanto lieve possa essere si trova in conflitto con gli orari delle lezioni di molte scuole superiori. Ragion per cui è possibile spiegare perché la maggior parte degli adolescenti non dorme abbastanza.

La riduzione delle ore di riposo e i suoi effetti

Senza dover analizzare gli effetti nello specifico e senza dover andare a ricercare gli effetti più gravi della privazione del riposo (che è anche un metodo di tortura utilizzatissimo ancora oggi). Gli effetti più immediati della privazione del riposo si hanno sull'umore.

In caso le ore di sonno ogni notte, non siano adeguate alla nostra età, o alle nostre esigenze. Immediatamente si riscontrano problemi come irritabilità, problemi a relazionarsi, depressione, ansia e peggioramenti della salute fisica (a causa delle funzioni del sonno su citochine e ormoni). Sul lungo periodo aumenta anche il rischio di patologie neurologiche e cardiovascolari.