I ricercatori dell’Università Tecnica di Berlino di "Spettroscopia Laser"hanno realizzato una pistola laser-Raman, in grado di distinguere i diversi tipi di carne: maiale, manzo, tacchino e pollo....

Tracciabilità carne equina: una pistola laser distingue le carni alimentari

giovanni d'agata

I ricercatori dell’Università Tecnica di Berlino di "Spettroscopia Laser"hanno realizzato una pistola laser-Raman, in grado di distinguere i diversi tipi di carne: maiale, manzo, tacchino e pollo. La carne di cavallo, se indesiderata, la si riconosce in una manciata di secondi, all’interno dello spettro dell’analisi Raman. La pistola laser, sviluppata nel corso degli anni, è oggi in grado di eseguire il test di tipologia dell’animale e della freschezza anche se la carne è avvolta nella pellicola di imballo. Inoltre il gruppo di lavoro diretto dal Dr. Ing. Heinz Detlef Kronfeldt,  con la pistola laser è riuscito a identificare anche carni esotiche come quelle di cammello, coccodrillo e pitone. La pistola laser è essenzialmente un piccolo diodo laser rosso, che proietta nella carne e nelle ossa da analizzare un lampo della durata di un secondo. La luce viene difratta e dalla diffusione ottenuta si possono ricavare le informazioni sul tipo di carne ed anche sull’età della carne stessa.

La pistola laser è disponibile come prototipo presso il Dipartimento dell’università Tecnica di Berlino.

Per Giovanni D'Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” questa scoperta, dopo lo scandalo alimentare dei prodotti “contaminati”  con carne equina può essere un’ottima soluzione per evitare il ripetersi di frodi alimentari analoghe facilitando così il compito delle autorità  impegnate  nelle verifiche.