Il boom delle droghe non si è fermato neanche con la pandemia.

Volontari ritornano a Cesena con La verità sulla droga

Cultura e Società postato da notiziepubblichepadova || 10 mesi fa

Il boom delle droghe non si è fermato neanche con la pandemia. Lunedì 28 marzo alle ore 16 i volontari Mondo libero dalla droga Romagna fanno una distribuzione di opuscoli informativi per raggiungere i ragazzi con un adeguata informazione; prima che vengano raggiunti degli spacciatori. Gli opuscoli verranno messi a disposizione delle famiglie e negli esercizi pubblici della città. Il tutto per dire “DICO NO ALLA DROGA DICO SI ALLA VITA”. Esistono delle soluzioni al problema della droga. Il primo passo sta nella comprensione del motivo per cui la persona cade nella trappola delle droghe. E in cosa consistono queste “motivazioni” che portano alla richiesta di droga. “Per sentirsi figo? Per non essere lasciato in disparte? Per rilassarsi? Per sballarsi solamente per una volta?” E di motivi come questi ce ne sono molti, e tutti indistintamente convogliano all’acquisto e assunzione di droga e alcol. Sono tutte “motivazioni” o sarebbe meglio dire bottoni di marketing, sul bottone call-to-action del marketing multimilionario della droga. Del resto iil mercato degli stupefacenti in Itala vale 16 miliardi di euro da suddividere nel 39% in consumo di cannabis, seguita da cocaina il 32%, eroina 16.2% e sostanze sintetiche 12.7%. E’ un vero e proprio business multimiliardario e fonte di entrate per le organizzazioni criminali. Ed ecco che anche durante la pandemia, il consumo di droga non si è arginato ma ha continuato ad accrescersi ed ad insidiarsi nella società, soprattutto tra i più giovani che per vivere un’esperienza apparentemente diversa decidono, sbagliando, di usare ed abusare di sostanze oppiacee che potrebbero malauguratamente, nei casi più gravi, porre fine alla loro esistenza. La droga ha sempre fatto parte della nostra cultura, ma il suo uso, sino alla metà del secolo scorso, era riservato, tra alcuni popoli, in specifiche occasioni. Negli anni 60 venne resa popolare dalla musica e dai mass media e oggi invade ogni aspetto della società. I giovani d’oggi sono esposti alle droghe molto prima di quanto avveniva un tempo. Noi volontari ci impegnano a diffondere La verità sulla droga, e lavoriamo molto in questo campo con distribuzione di opuscoli informativi che espongono i FATTI, in modo da diffondere una cultura libera dalla droga. I volontari perseguono l’idea secondo cui, come disse L. Ron Hubbard “l’arma più efficace contro la droga è l’educazione”. Educazione intesa come istruzione volta a far comprendere ciò che causa la droga. Educazione anche in termini da far comprendere a quale strada si va incontro se si sceglie la via degli stupefacenti.