Per Stefano De Capitani, Presidente di Municipia S.p.A., lo stato attuale della PA italiana rischia di compromettere la realizzazione degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resi...

Economia postato da agencyscweb || 1 mese fa

Per Stefano De Capitani, Presidente di Municipia S.p.A., lo stato attuale della PA italiana rischia di compromettere la realizzazione degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Stefano De Capitani: PA, accelerare per recuperare ritardi di anni e non sprecare questa occasione Dal 2017 alla guida di Municipia S.p.A., leader nel settore delle smart cities che affianca oltre 1.000 città italiane e non, Stefano De Capitani ha un’idea ben chiara dei punti deboli della Pubblica Amministrazione locale italiana. Criticità che oggi più che mai possono pregiudicare il percorso di rilancio del Paese. I Comuni saranno infatti centrali nella realizzazione degli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Allo stato attuale problemi storici come la carenza di personale e di competenze rappresentano un grosso rischio. È necessario quindi che la macchina dell’amministrazione pubblica si prepari alle sfide che attendono il Paese. “Il ritardo di anni − spiega Stefano De Capitani − non può essere recuperato in maniera efficace nel breve tempo concesso dalla progettazione e attuazione del Pnrr”. Al momento la soluzione più rapida ed efficace, secondo il Presidente di Municipia S.p.A., è quella di puntare sul partenariato pubblico - privato. Stefano De Capitani: “Partenariato pubblico - privato per traghettare l’Italia verso la crescita” “La PA ha bisogno di confrontarsi con realtà già in grado di dare risposte certe e affidabili – sostiene Stefano De Capitani – Deve aprirsi al settore privato che ha capacità ed esperienza consolidate e tecnologie innovative per entrare in tutti i settori in cui spazia il piano europeo di ripresa”. Il manager definisce il partenariato pubblico - privato lo “strumento essenziale” per mettere a frutto le risorse messe in campo dall’Unione Europea. Solo così è possibile immettere l’Italia sui binari di una crescita economica duratura. “Il buon esito dell’opportunità che ci offre l’Europa può essere messo a frutto, nei tempi prefissati, se il personale pubblico lavora a fianco di chi ha self ability, di chi può affrontare meccanismi di progettazione e gestione complessi avendo a disposizione strumenti all’avanguardia. Noi di Municipia abbiamo competenze di alto livello per accompagnare, fornendo anche un training on the job, il personale delle Amministrazioni locali. Siamo pronti – conclude Stefano De Capitani – ad affiancare i Comuni”.

Fonte: https://www.originalcontents.eu/carenza-personale-nelle-pa-e-pnrr-a-rischio-per-stefano-de-capitani-ricorrere-al-partenariato-pubblico-privato