Ecco lo scopo dei volontari di Gioventù per i diritti umani anche durante il ferragosto, con la distribuzione di opuscoli dal titolo Che cosa sono i diritti umani?

San Benedetto del Tronto: diffondere la Dichiarazione dei diritti umani a livello capillare.

Cultura e Società postato da notiziepubblichepadova || 1 anno fa

Ecco lo scopo dei volontari di Gioventù per i diritti umani anche durante il ferragosto, con la distribuzione di opuscoli dal titolo Che cosa sono i diritti umani? L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proposto che la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani “sia diffusa, visualizzata, letta e spiegata principalmente nelle scuole e altre istituzioni educative, senza distinzioni basate sullo stato politico di paesi o territori” (Nazioni Unite, 1948). Lo scopo di Gioventù per i diritti umani include il trasmettere la conoscenza della dichiarazione con materiali educativi sui diritti umani semplici ma potenti e di alta qualità a giovani, insegnanti, funzionari, a chiunque. “Siamo qui perché sappiamo che l’alfabetizzazione è la chiave per aprire la gabbia dell’infelicità umana; la chiave per liberare il potenziale di ogni essere umano; la chiave per aprire il futuro a libertà e speranza. Siamo qui per aprire un decennio che traduca la speranza in realtà. " – Kofi Annan, ex Segretario Generale delle Nazioni Unite Lo scopo di Gioventù per i diritti umani è insegnare ai giovani i diritti umani, in particolare la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite, e così ispirarli a diventare sostenitori della tolleranza e della pace. YHRI è ora diventato un movimento mondiale, con centinaia di gruppi, club e filiali in tutto il mondo. Tale iniziativa e tesa a far si che “I diritti umani diventino una realtà, come sosteneva l’umanitario L. Ron Hubbard – non un sogno idealistico.” L’ obiettivo è raggiungere persone provenienti da ambienti diversi, con materiale che spesso fanno appello alle varie generazioni. Attraverso l’insegnamento dei diritti umani con tutti gli strumenti disponibili: con distribuzioni di opuscoli, con conferenze, convegni on l’hip-hop e balletti, questo messaggio si è diffuso in tutto il mondo. I materiali includono il video musicale UNITED: un pratico messaggio multietnico, contro la prepotenza che ha colpito l’immaginazione delle persone in tutto il mondo. I 30 brevi annunci di pubblica utilità su video descrivono i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. In meno di un minuto i giovani possono imparare uno dei diritti umani, ed il tutto in meno di mezz’ora. I video hanno attirato anche l’attenzione dei media, e ora vanno in onda sulle reti televisive nel mondo. Ma non finisce qui. Infatti questi video vanno in onda durante la fine del primo tempo sugli schermi degli stadi, nei taxi, sugli schermi di supermercati, in cinema, stazioni ferroviarie e molti altri luoghi. L’obiettivo finale è quello di collaborare con più persone possibili per infondere la cultura della pace, iniziando con la diffusione della dichiarazione stessa, riportata in modo semplificato nell’opuscolo Che cosa sono i diritti umani?