Ci avviciniamo sempre di più al momento cruciale per la Brexit, ovvero la concreta separazione della Gran Bretagna dall'Unione Europea. E gli effetti si fanno senitre anche sulla quotazione della s...

Quotazione della sterlina di nuovo sotto pressione per colpa della Scozia

Finanza postato da serpentediterra || 4 anni fa

Ci avviciniamo sempre di più al momento cruciale per la Brexit, ovvero la concreta separazione della Gran Bretagna dall'Unione Europea. E gli effetti si fanno senitre anche sulla quotazione della sterlina, che finisce sotto pressione. Del resto, il concreto addio alla Unione Europea potrebbe significare che servizi come assicurazioni, finanziari, servizi di negoziazione, clearing, servizi derivati, fintech potrebbero essere sottratti allo squared mile della City.

Le buone intenzioni manifestate tanto da Bruxelles quanto da Londra fanno parte del gioco, ma la realtà è ben diversa da quel "siamo tutti amici" che venne detto dai capi di governo subito dopo il referendum sulla Brexit. I mercati, che ragirono in modo forte a quell'evento, avevano ragione. Raggiungere un accordo sarà molto difficile.

Sterlina, cosa succede alla sua quotazione

Per questo motivo i primi scorci di ottava sono in flessione per la quotazione della sterlina, coerenetemente a quanto dicono molti segnali opzioni binarie gratis affidabili. La valuta di sua maestà ha ceduto quasi mezzo punto percentuale contro il dollaro, toccando quota 1,02403.

A danneggiare la quotazione della divisa britannica stavolta sono pure i timori per un nuovi referendum per l'indipendenza della Scozia. A riportare la notizia che potrebbe esserci un nuovo tentativo di addio da parte degli scozzesi è l'edizione odierna del Times. Secondo il noto quotidiano, il premier scozzese Nicola Sturgeon potrebbe fare questa mossa in coincidenza con l'avvio dell'iter per la Brexit, che dovrebbero cominciare il prossimo mese.

Tuttavia, c'è chi ritiene che le previsioni sul cambio euro sterlina siano in discesa, e quindi invia segnali forex gratis in tempo reale che vanno proprio in questo senso. Questo perché anche se la sterlina è entrata in una nuova fase di debolezza, l'euro potrebbe vivere un periodo altrettanto complicato a causa dell’incertezza politica in vista delle prossime elezioni europee.