Gli “Skittles”, caramelline colorate, è il nome dato alle pasticche di farmaci e psicofarmaci di cui alcuni giovani abusano per sballarsi in gruppo.

Cultura e Società postato da comunicatifirenze || 1 mese fa

Gli Skittles sono caramelline colorate simili agli “M&Ms”, roba da ragazzini o per decorare i dolci. Ma uno “Skittles party” è qualcosa di molto più pericoloso: immaginiamo una casa piena di adolescenti dove ognuno porta qualcosa, e quel qualcosa non sono dolcetti ma tutti i farmaci da prescrizione che hanno razziato nell’armadietto medico di casa. Quindi, chiunque voglia abusarne, pesca nel mucchio e ne ingoia una, magari con dell’alcool. È facile capire perché gli adolescenti potrebbero scegliere di abusare di farmaci da prescrizione: i loro genitori li prendono, oppure il medico li ha prescritti ai ragazzi stessi, spesso sono disponibili a casa dei nonni o di altri parenti. Molti adolescenti non comprendono che la dipendenza, o addirittura la morte, possono essere la conseguenza uno “Skittles party”. Le ciotole piene di pillole di una di queste feste possono contenere uno o più dei seguenti farmaci: Xanax, Valium, Prozac, Oxycontin, Vicodin, Lortab, Ritalin, Adderall, Concerta, Percocet, Percodan, Carisoprodol. Ognuno di questi farmaci può creare dipendenza e altri effetti collaterali. Inoltre, quando questi farmaci vengono presi insieme o addirittura con l’alcool, possono creare una situazione medica complessa che è difficile da comprendere e risolvere una volta al pronto soccorso. Secondo il Comitato di monitoraggio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, la miscelazione di farmaci può aumentare notevolmente il rischio di effetti avversi sulla salute. Questi effetti possono essere a breve termine, come nel caso di farmaci che sopprimono la respirazione, oppure possono essere a lungo termine, come quando questi farmaci si combinano per avere un effetto tossico sul fegato, sui reni, sul sistema nervoso o sul sistema cardiovascolare. I farmaci da prescrizione possono essere mescolati tra loro, con cannabis (marijuana) o alcol, il che rende gli effetti ancora più imprevedibili, oltre che amplificati. “Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o si abusi di alcool. Le attività di “Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali. La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” Giovanni Trambusti “Un Mondo Libero dalla Droga” Toscana

Fonte: https://www.noalladroga.it/