Spesso confusa con la cannabis, si tratta di una droga completamente diversa e assai più pericolosa.

Cultura e Società postato da comunicatifirenze || 1 mese fa

Una ragazza di 16 anni di Cypress, un piccolo sobborgo di Houston in Texas, è stata recentemente ricoverata nell'unità di terapia intensiva di un ospedale locale dopo aver commesso l'errore di provare la marijuana sintetica per la prima volta. All'indomani dell’assunzione della droga, le sue funzione cerebrali sono risultate gravemente danneggiate. Ora è costretta a usare una sedia a rotelle e ha grandi difficoltà nell'eseguire anche semplici azioni quotidiane, come mangiare da sola. Questa giovane non è la sola ad aver subito gravi conseguenze dopo aver provato la marijuana sintetica. Molti altri che hanno usato tale droga hanno sperimentano gravi effetti collaterali come convulsioni e persino attacchi di cuore. Nonostante che questa droga sia così pericoloso, sta diventando sempre più popolare negli Stati Uniti. L'Office of National Drug Control Policy della Casa Bianca ha condotto un sondaggio: l'11,4% degli studenti delle scuole superiori americane ha usato marijuana sintetica lo scorso anno, risultando così la seconda droga più utilizzata tra i ragazzi a livello nazionale. La droga al primo posto è la cannabis. La marijuana sintetica non viene prodotta usando la cannabis: viene creata in laboratorio usando come base altre piante e varie sostanze chimiche. Il nome “marijuana sintetica” è molto ingannevole: spinge i consumatori di marijuana a provarla portandoli a pensare che si tratti semplicemente di una marijuana potenziata. Niente di più falso. La marijuana sintetica, a cui ci si riferisce comunemente con i nomi “Spice” e “K2”, sta diventando popolarissima negli USA, un numero molto alto di persone ha sofferto per gli effetti negativi associati a tali droghe: nel 2010 ci sono state 2.906 chiamate ai centri antiveleni in relazione alla marijuana sintetica La cannabis sintetica è prodotta da chimici criminali che sono alla ricerca di composti chimici che imitino gli effetti del THC (l’allucinogeno contenuto nella cannabis), apportando spesso modifiche alla formula chimica per aggirare i divieti legali. La conseguenza è però che i tossicodipendenti, o anche chi la prova per la prima volta, non sanno esattamente cosa stanno assumendo. Inoltre, la marijuana sintetica è generalmente da 2 a 10 volte più “potente” della cannabis. I ragazzi sono spesso sopraffatti dagli effetti della droga, e spesso finiscono per aver bisogno di cure mediche. Il settimanale studentesco dell'Università della California, The Bottom Line, ha recentemente pubblicato un articolo sul tema della marijuana sintetica. La questione è stata considerata di particolare interesse per la comunità locale, dato che la marijuana è una droga comune nel campus e nelle aree circostanti da diversi decenni. C'è evidente preoccupazione che questa nuova droga, ancora più pericolosa, possa presto diffondersi nelle università di tutto il paese. “Mondo Libero dalla Droga è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga, l’alcool e i farmaci non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o si abusi di alcool. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Le attività di Mondo Libero dalla Droga consistono anche nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali. Per maggiori informazioni, www.noalladroga.it La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” Giovanni Trambusti “Mondo Libero dalla Droga” Toscana

Fonte: https://www.noalladroga.it/