Prendendo come spunto i campionati europei di calcio appena terminati, facciamo alcune riflessioni sulla stretta relazione che esiste tra alimentazione e prestazione sportiva, intesa come lo stato...

Calcio postato da spiritobio || 9 anni fa

Prendendo come spunto i campionati europei di calcio appena terminati, facciamo alcune riflessioni sulla stretta relazione che esiste tra alimentazione e prestazione sportiva, intesa come lo stato fisico dell’atleta , tempi di recupero dallo sforzo e percentuali di infortunio.

Nello scenario stagionale di un calciatore, possiamo innanzitutto scorporare due situazioni : preparazione ed allenamento . Entrambe, con tempistiche e metodologie diverse, hanno l’obiettivo di raggiungere un determinato risultato in un determinato momento, ma anche mantenere o migliorare una prestazione; tuttavia è necessario allenarsi anche per sopportare i carichi di gara e soprattutto ridurre i tempi di recupero.

E’ importante superare l’idea che si recupera solo riposando.

Con lo scopo di integrare e rendere più proficue queste due situazioni , delle innovazioni sostanziali sono state inserite nella sfera alimentare dell’atleta, portando in tavola i prodotti alimentari provenienti da agricoltura biologica .

I prodotti biologici sono ricchi di nutrienti, ma soprattutto sono privi di sostanze nocive.

L’alimentazione a base di prodotti biologici assicura l’assenza di alimenti non tollerati e causa di allergie che potrebbero portare sia a problemi digestivi ( riduzione dell’ assorbimento intestinale e quindi deficit energetico ) ma anche alla riduzione delle capacità difensive del sistema immunitario con aumento di frequenza di sindromi influenzali.

L’alimentazione con cibi biologici racchiude il meglio della comunemente detta sana alimentazione e risulta benefica per la salute , garantendo performance superiori, miglioramento e riduzione del recupero da intensi sforzi fisici, minor numero di infortuni derivanti da contratture muscolari .

Fonte: http://www.spiritobio.com/blog/prodotti-biologici/lalimentazione-biologica-nel-calcio/