Con un circuito di venti opere di particolare valenza estetico-formale e contenutistico-sostanziale, l'artista Anna Maria Orazi è entrata ufficialmente a fare parte della piattaforma delle mostre o...

Cultura e Società postato da elenagollini || 1 mese fa

Con un circuito di venti opere di particolare valenza estetico-formale e contenutistico-sostanziale, l'artista Anna Maria Orazi è entrata ufficialmente a fare parte della piattaforma delle mostre online curate dalla Dott.ssa Elena Gollini. Il titolo concertato e scelto appositamente per l'esposizione è “Palingenesi” parola chiave densa di significato simbolico e metaforico, che per la Orazi costituisce una commistione sinergica di concetti e di messaggi, che avvalorano e integrano la formula espressiva e l'apparato narrativo della produzione. La Dott.ssa Gollini nel porre in rilievo gli aspetti distintivi di interessante stimolo riflessivo e valutativo ha asserito: “Anna Maria artista dotata di forte sensibilità intuitiva, è molto attenta a rappresentare e rievocare la sua propria speciale realtà visionaria, puntando e focalizzando il climax sull'empatia dell'immagine, che evidenzia ed esalta con abile e sapiente maestria. Ogni scenario proposto possiede insito e connaturato una sorta di DNA genetico intrinseco, una precisa e mirata percezione ritmica segnica e cromatica, che ne definisce la fisionomia distintiva qualificante. Questa percezione infonde e trasmette una cadenza timbrica sequenziale all'intero costrutto strutturale e pone un riflesso di richiamo verso un meccanismo omogeneo ed equilibrato, verso un'armonia di bilanciamento e di livellamento uniforme e proporzionato, dove ogni creazione conserva un proprio spazio centrale e una propria importanza peculiare esclusiva e viene convogliata dentro un intreccio sensoriale energetico molto potente, dove ogni opera-tassello diventa parte integrante primaria e fondamentale di un enorme e magico mosaico. Lo spazio fenomenico in cui si snoda e si muove questo intreccio in perfetta coesione, viene poi accolto e condiviso dallo spettatore, che diventa automaticamente attore-coprotagonista e instaura un rapporto interattivo molto intenso fin dal primo sguardo. Ogni opera-entità acquista vita propria e grande avvolgente dinamismo vitale e si inserisce dentro una proiezione recettiva molto sfaccettata, che consente un'osservazione approfondita e lo sviluppo di un paradigma interpretativo articolato in modo versatile. Anna Maria donna-artista molto volitiva attribuisce una propria distinta personalità ad ogni creazione-creatura, che vive di una vita animisticamente presente e compenetrante”. VISITA LA MOSTRA: https://lemostreonlinedielenagollini.wordpress.com/palingenesi-anna-maria-orazi

Fonte: https://lemostreonlinedielenagollini.wordpress.com/palingenesi-anna-maria-orazi