La Carnia è una zona della regione del Friuli Venezia Giulia in provincia di Udine. Comprende sette valli e vallate, ciascuna originata lungo il corso dei secoli dall'azione erosiva e modellante di piccoli...

Turismo postato da stampalt || 7 anni fa

La Carnia è una zona della regione del Friuli Venezia Giulia in provincia di Udine. Comprende sette valli e vallate, ciascuna originata lungo il corso dei secoli dall'azione erosiva e modellante di piccoli torrenti: la Valle Degano, la Valle del But, la Val Tagliamento, la Val Chiarsò (le quatto più estese), poi la Val Pesarina, la Val Pontaiba, la Valcalda e la Val Lumiei più raccolte e meno estese.

Le montagne offrono uno spettacolo davvero mozzafiato, con le loro formazioni rocciose aguzze e i dolci declivi, dalle vette più alte (il Monte Coglians 2780 metri, il Monte Cridola 2580 metri, il Monte Fleons 2507 metri e il Monte Pramaggiore 2479 metri, sono le vette principali della Carnia), fino ai fondo valle, ricchi di vegetazione, con boschi e foreste sterminate di abeti, rovere, larici, castagni e faggi, pendii scoscesi e verdi pascoli.

La località principale è Tolmezzo, che ha circa 10.000 abitanti, mentre gli altri 28 comuni raccolgono in tutto altri 30.000 abitanti, in paesi e pittoreschi villaggi sparsi lungo le vallate e sui pendii meno impervi. Tolmezzo dista da Udine, alla quale è collegata tramite la A23, la E55 e strada regionale 512, poco meno di 50 chilometri, e si trova ai piedi del monte Strabut, nel punto esatto in cui consfluiscono i torrenti e le sette valli che compongono il territorio carnico.

Il fiume Tagliamento costituisce il bacino idrico più importante di questa zona e raccoglie l'acqua dei torrenti e dei fiumiciattoli di tutte le vallate della Carnia. Di grande importanza naturalistica è il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, che si estende a cavallo dei corsi del fiume Tagliamento e del fiume Piave, quindi in parte compreso nel territorio della Carnia. Il parco è la meta ideale per scoprire imponenti vedute dagli alti crinali e dalle rocce che sembrano sospese suell vallate sottostanti, uno spettacolo davvero emozionante.

Le Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, ovviamente, sono le grandi  e graditissime protagoniste in ques'angolo di paradiso per tutti gli appassionati di alpinismo e di passeggiate mozzafiato tra splendide vette rocciose e panorami incredibili.

Numerose poi sono le testimonianze artistiche e architettoniche di grande interesse storico risalenti a epoche assai diverse tra di loro: a Prato Carnico c'è una secolare tradizione di produzione artistica di orologi, ai quali è dedicato anche un bellissimo museo, mentre a Illegio, a pochi chilometri da Tolmezzo, c'è un antico mulino, chiamato Mulin dal Fec, risalente al '500 e ancora in funzione.

Numerose poi sono le attività commerciali familiari che continuano ancora oggi, per fortuna, a perpetuare le secolari tradizioni artistiche e artigianali tipiche di questa terra, dalla tessitura alla lavorazione del ferro, dalla lavorazione della pietra alla ceramica, con la realizzazione di prodotti che spesso sono dei veri e propri capolavori d'arte tradizionale.

Da non dimenticare sono anche i numerosi prodotti tipici di queste terre, in primis il prosciutto affumicato di Sauris, i vari formaggi, e l'ottima birra.

Fonte: http://www.caseudine.com