VISCO ROVINA LA SOAP OPERA SU BOSCHI
postato da BEZZIFER il 19/12/2017
Categoria: Attualità - tags: politica

VISCO ROVINA LA SOAP OPERA SU BOSCHI

Pubblicato il 19 dicembre 2017

Renzi ringrazia Visco: “Ha fugato ogni dubbio sull’operato del mio governo”

La nota dell’ex premier durante l’audizione del Governatore. Di Maio all’attacco: “Svelate le pressioni di Renzi”

Risultati immagini per Renzi ringrazia ViscoRisultati immagini per Renzi ringrazia Visco

“Ringrazio molto il governatore Visco per le parole di apprezzamento che ha rivolto al mio Governo nella sua audizione”. Lo scrive in una nota Matteo Renzi mentre è ancora in corso l’audizione del governatore di Bankitalia in commissione banche. “Mi fa piacere – aggiunge – che fughi ogni dubbio sul comportamento dei ministri. Nessuno di loro ha mai svolto pressioni ma solo legittimi interessamenti legati al proprio territorio: attività istituzionalmente ineccepibile. Ringrazio dunque Visco che mette la parola fine a settimane di speculazione mediatica e di linciaggio verbale verso esponenti del mio Governo”.

E COSA HA CAPITO CANDIDATO FUTURO PREMIER 5 STRONZI?

Luigi Di Maio✔@luigidimaio   Visco svela le pressioni di Renzi su Banca Etruria.Per uno scandalo di questa portata un vero partito democratico avrebbe già mandato a casa il suo segretario
Come fa il PD a subire in silenzio questa violenza istituzionale? Fino a quando, dunque, abuserete della nostra pazienza?   Di maio ha appena lanciato la sua acccusa,ma può una persona dotata di un briciolo di cervello uscire con un Twitter come questo? probabilmente ha visto un’altro film,è un mistificatore seriale oppure come credo non ha la facoltà intellettuale di capire le parole che sono completamente opposte alla sua demenziale uscita , dovrebbe essere rimandato a scuola a vincere l’ignoranza di cui non riesce a staccarsi.   SI (L’ossessione non è un fatto reale… è il titolo del giornalista) e le do ragione, Sta tutto finendo come Tempa Rossa e Consip, una montagna di scemenze di giornali e tv dei tre editori pregiudicati. E noi gente democraticamente veramente onesti vogliamo i mandanti delle prove false… ho una certa idea di chi possano essere… magari gli stessi mandanti della soap opera sulla Boschi ideata per coprire i veri responsabili. Troppi veggenti alla vanna marchi a buon mercato. Ciò che infastidisce è la faziosità e l’ignoranza sull’agire politico: un ministro non dovrebbe esternare le sue preoccupazioni per la crisi di una banca del “suo” territorio? Sarebbe assurdo se non lo facesse! Ma questo è troppo complicato per quattro ragazzini esaltati dall’obiettivo di apparire purissimi…fino a quando non arrivano al potere; allora si comportano peggio degli altri assumendo senza vergogna parenti, amici, amanti, senza nemmeno preoccuparsi della conclamata incompetenza. Il fatto reale caro incompetente e ignorante Di Maio e che l’ex premier ha mostrato interesse per la questione di Banca Etruria, una delle quattro banche mandate in risoluzione a fine 2015 di cui il padre di Maria Elena Boschi è stato vice-presidente. Ancora Visco spiega che in uno degli incontri con Renzi, nell’aprile del 2014, l’ex premier domandò perché la Popolare di Vicenza (altra banca andata poi a gambe all’aria) volesse acquisire Etruria, “ma non risposi: non entrai per niente nei temi della Vigilanza, presi la sua come una battuta sugli orafi”, vista la vocazione di gioiellieri di entrambi i territori. La riservatezza dei temi di Vigilanza fu opposta anche alle domande dell’allora ministra Boschi, che parlò con il vicedirettore di Bankitalia, Fabio Panetta. Dialogo del quale riferisce lo stesso Visco: “Pressioni dalla Boschi su Etruria? No. C’era un legittimo interesse dell’allora ministro su una questione che interessava il territorio”, argomenta il governatore. “Ne parlò con Panetta, ma lui non disse nulla perché non si parlava delle questioni della Vigilanza, che sono riservate”. “Da Boschi – spiega ancora il governatore – venne espresso dispiacere e preoccupazione sulle ripercussioni che l’acquisizione della banca poteva avere sul territorio”, ma “non ci fu nessuna richiesta di intervento” o “sollecitazione”. Più avanti, Visco dettaglia: “Boschi ha chiarito esplicitamente di non voler trattare atti su Etruria e di non aver nulla da recriminare per la sanzione” comminata al padre, “ma ha espresso preoccupazione per l’economia della provincia la cui crisi avrebbe potuto essere aggravata dalla crisi del credito, sottolineando che bisognava stare attenti”. Se si ascolta ciò che, effettivamente, ha detto Visco non si capisce l’uscita di Di maio, ma neppure quella di Zoggia e di MdP.   HP rassegnati,il vostro rancore è visibile volevate che visco avesse detto quello che voi volevate,la vostra rabbia e di Giggino è il modo migliore per capire come stanno realmente le cose.E pensare che “costoro” che si accaniscono sulla Boschi di banche non ne capiscono una mazza! Si accaniscono sulla Boschi per nascondere la loro ignoranza totale. Per capirlo mi è bastato ascoltare i loro interventi (ho seguito quasi per intero le riunioni della commissione). 
Mi piace la diretta. Consente di farsi un’idea in proprio, al di là della stampa, che fa gossip anziché informazione. Quanto sentiremo in streaming una riunione del Movimento?Secondo me mai. Ormai sono diventati una loggia massonica. Pensavo che la caccia alle streghe fosse finita nel Medioevo. Ma qualcuno dal Medioevo non si è mai distaccato. Sinceramente il tribunale sommario che è stato eretto per la Boschi è degno della peggiore Inquisizione.

Fonte: http://http://bezzifer.myblog.it/