VIDEO ESORDIO PER IL NUOVO PROGETTO BUCKWISE...BEAT DRITTI, ELETTRONICA E FOLK, DANCE E UN BANJO INDIAVOLATO... QUESTO E ALTRO ANCORA È "I'LL BEGIN"

VIDEO ESORDIO PER IL NUOVO PROGETTO BUCKWISE...BEAT DRITTI, ELETTRONICA E FOLK, DANCE E UN BANJO INDIAVOLATO... QUESTO E ALTRO ANCORA È "I'LL BEGIN"

postato da NewsRelease il 13/09/2017
Categoria: Musica - tags: buckwise + i ll begin + musica + news + notizia + novita + nuovo progetto + nuovo video

“Un Banjo bluegrass che emerge in un’atmosfera indie con incursioni pop.
L’elettronica morbida che non disdegna il glitch, con un beat trascinante a tratti riflessivo.
Una voce caustica, ispirata al profondo sud degli Stati Uniti, catturata dal mood britannico.
Sono questi gli elementi alla base dell’architettura Buckwise.”

 

 

Presentano

 

I’LL BEGIN

 

Guarda il video

https://www.youtube.com/watch?v=0PpHMKw1XBw&feature=youtu.be

 

 

Beat serrato e incalzante, synth pulsanti e melodie caustiche, tra chitarre distorte e un banjo tagliente. “I’ll begin” è il primo singolo dei Buckwise.

Il brano ed il video sono due facce della stessa medaglia e condividono la stessa riflessione.

Una riflessione su quanto la vita negli agglomerati urbani vada a plasmare, ad intaccare, a volte a soffocare il nostro vissuto interiore.

I’ll begin la esplicita in una storia di conflitto con sé stessi derivato dal rapporto con la periferia urbana in cui il protagonista è cresciuto, con un testo ermetico e quasi vaneggiante.

L’ambiente ideale per raccontarla è la metropoli per eccellenza: la contradditoria New York rivelata nel video, montato dagli stessi Buckwise.

La New York delle luci e degli enormi edifici scintillanti di Manhattan e delle periferie degradate, dei quartieri in di Brooklyn Downtown e Williamsburg e delle stazioni della metro fatiscenti. Una megalopoli così diversa da sé stessa da non riconoscersi nemmeno più.

Una città in cui la morfologia e l’architettura cangiante ed in continua evoluzione condiziona la vita dei propri abitanti. Dove la dimensione del quartiere può trascinare in mondi diversi tra loro e talvolta opposti.