Pronta a partire la seconda edizione del Gran Fondo del Centenario, prevista per domenica 31 maggio. La manifestazione ciclistica, valevole per il secondo Gran Premio Astute, si terrà a...

Veneto Banca e il ciclismo insieme per valorizzare la storia del territorio

postato da venetobanca il 29/05/2015
Categoria: Ciclismo - tags: ciclismo + gran fondo del centenario + piave + veneto banca

Pronta a partire la seconda edizione del Gran Fondo del Centenario, prevista per domenica 31 maggio. La manifestazione ciclistica, valevole per il secondo Gran Premio Astute, si terrà a Montebelluna (TV) e intende celebrare la ricorrenza del centenario della Grande Guerra, passando attraverso i luoghi che furono teatro di combattimenti.

Secondo Angelo Pasqualin, presidente della società sportiva organizzatrice Olang, l’obiettivo dell’edizione è quantomeno pareggiare le mille adesioni dell’anno scorso, anche se, prosegue Pasqualin, “grazie ad alcuni accorgimenti il numero è destinato ad aumentare”. Questa seconda edizione, sponsorizzata anche da Veneto Banca, vede infatti un miglioramento dei percorsi ciclistici. Il primo, che si sviluppa per 163 km su territorio montuoso, parte con la salita del Monte Tomba e passa attraverso Valdobbiadene e Vidor, con un attraversamento del Piave che in questo contesto assume grande valore simbolico. Il secondo percorso, più breve (111 km) e perlopiù in pianura, ripercorre i tratti del territorio maggiormente legati alle vicende della Grande Guerra.

Nell’ambito del Gran Fondo del Centenario sarà disputata anche l’ultima tappa del Tour veneto in tandem per non vedenti, alla quale hanno già aderito quindici equipaggi formati da un atleta non vedente e dalla sua guida. Questa prova nasce da un’idea dell’atleta ipovedente Carlo Durante, campione olimpico di maratona a Barcellona ’92, ed è dedicata al ricordo dei soldati deceduti sulle montagne venete nella Prima Guerra Mondiale.

La manifestazione è stata inserita nel circuito Veneto Maglia Nera Pinarello e sarà valida come prova del campionato italiano per ingegneri e architetti, oltre che per l’assegnazione del campionato regionale veneto di Gran Fondo.