Novità in vista per l'Uomo di Altamura (ciccio), il fossile scoperto nel 1993. Si sono conclusi alcuni importanti studi che sono stati condotti per dare una datazione al reperto e per estrarre...

"Uomo di Altamura" a breve conosceremo la sua eta'.

uomo di altamura

Novità in vista per l'Uomo di Altamura (ciccio), il fossile scoperto nel 1993. Si sono conclusi alcuni importanti studi che sono stati condotti per dare una datazione al reperto e per estrarre il dna. Lunedì si conosceranno i primi risultati in un incontro al Comune.  
Gli studi saranno presentati alle ore 11,00, presso la Nuova Sala Consiliare. I risultati sono il frutto del lavoro di una Commissione di studio, appositamente costituita, della quale hanno fatto parte esperti internazionali nelle varie discipline. La Commissione ha elaborato un piano di azione e proposte finalizzate a garantire la salvaguardia, la fruizione e la valorizzazione dello straordinario reperto. Alla conferenza cittadina interverranno il sindaco Mario Stacca, il direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia, Ruggero Martines, il soprintendente per i Beni Archeologici della Puglia, Teresa Elena Cinquantaquattro, il Dirigente dell’area delle Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti della Regione Puglia, Francesco Virgilio, il Direttore del Museo Nazionale Archeologico di Altamura, Donata Venturo. Illustreranno i risultati ottenuti David Caramelli del Dipartimento di Biologia Evoluzionistica dell’Università di Firenze, Silvano Agostini del Servizio Geologico e Paleontologico della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, Giorgio Manzi del Museo di Antropologia “Giuseppe Sergi” dell’Università “La Sapienza”di Roma, Marcello Piperno della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma, Guido Biscontin del Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.