Gli Antidepressivi sono un trattamento terapeutico designato per alleggerire i sintomi della depressione. Fu nella metà degli anni Cinquanta che i primi antidepressivi vennero sviluppati. Fin da...
postato da lucaro79 il 13/09/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: antidepressivi

Gli Antidepressivi sono un trattamento terapeutico designato per alleggerire i sintomi della depressione. Fu nella metà degli anni Cinquanta che i primi antidepressivi vennero sviluppati. Fin da allora gli antidepressivi sono stati ampiamente utilizzati e sono diventati una forma accettata di farmaci terapeutici.

Molto medicinali sono sotto la categoria di antidepressivi. Gli esperti dicono che sono stati scoperti e formulati come farmaci antidepressivi almeno 30 diversi composti chimici.

Questi composti chimici sono stati formulati in marche di farmaci la maggior parte dei quali tutti noi conosciamo come il Valium e il Prozac. Sono inoltre utilizzati per farmaci non di marca (generici) come il Diazepam, la versione generica del Valium e la Fluoxetine, la versione generica del Prozac.

Principali tipi di antidepressivi

Al momento i farmaci antidepressivi sono classificati in quattro gruppi principali: i trifasici, i MAOI ( gli inibitori della monoamina ossidasi), gli SSRI ( gli inibitori della ricaptazione della serotoinina), e gli SNRI (inibitori della ricaptazione della serotonina e norepinefrina).

Riguardo i Trifasici

Sono quattro i farmaci classificati sotto il gruppo degli antidepressivi trifasici:

•    amitriptilina (Elavil)
•    desipramina (Norpramin)
•    imipramina (Tofranil)
•    nortriptilina (Aventyl, Pamelor)

questi antidepressivi causano alcuni effetti collaterali inclusi disturbi della vista, stanchezza, secchezza delle fauci, difficoltà ad urinare, capogiro e stitichezza.

Riguardo i MAOI (Inibitori della Monoamina Ossidasi)

Sono tre i farmaci classificati sotto il gruppo degli antidepressivi MAOI:

•    isocarbossazide (Marplan)
•    fenelzina (Nardil)
•    tranilcipromina (Parnate)

Paragonati ad altri antidepressivi, i farmaci di questo gruppo non vengono molto utilizzati principalmente perché è noto che possono provocare gravi effetti indesiderati come capogiro, debolezza, mal di testa e tremori.

Riguardo gli SSRI (Inibitori Selettivi della Ricaptazione della Serotonina)

Sono cinque i farmaci classificati sotto il gruppo degli antidepressivi SSRI :

•    citalopram (Celexa)
•    escitalopram (Lexapro)
•    fluoxetina (Prozac)
•    paroxetina (Paxil, Pexeva)
•    sertralina (Zoloft)

I farmaci appartenenti a questo gruppo di antidepressivi provocano solo alcuni effetti collaterali paragonati ad altri medicinali antidepressivi. Se dovessero verificarsi degli effetti indesiderati in un paziente, questi tendono ad essere minoritari e di breve durata. Alcuni tra gli effetti indesiderati includono secchezza delle fauci, mal di testa, insonnia, nervosismo, nausea e problemi legati alla sessualità.

Riguardo  gli SNRI (Inibitori della Ricaptazione della Serotonina e della Norepinefrina)

Sono due i farmaci classificati sotto il gruppo degli antidepressivi SNRI :

•    venlafaxina (Effexor)
•    duloxetina (Cymbalta)

Sono stati riportati solo alcuni effetti collaterali dai pazienti che assumono i farmaci appartenenti a questo gruppo di antidepressivi. Alcuni di questi effetti indesiderati comprendono perdita di appetito, ansia, mal di testa, norvosismo e stanchezza.

Come gli antidepressi influenzano il cervello

Il cervello umano è un organo estremamente complesso. Per questo la scienza ha ancora molto da scoprire quando si tratta di sapere esattamente come gli antidepressivi influenzano il cervello. Gli scienziati, in particolare i clinici e i chimici, sostengono che gli antidepressivi agiscono aumentando l’attività delle sostanze chimiche che si trovano naturalmente nel cervello. Queste sostanz chimiche sono dette neurotrasmettitori.

I neurotrasmettitori passano i segnali da una cellula cerebrale ad un’altra attraverso un processo chimico. Due neurotrasmettitori, la serotonina e la norepinefrina, si ritiene abbiano un ruolo centrale nella depressione.

Al momento gli antidepressivi sono utilizzati per la cura di varie patologie inclusa la depressione. Ai pazienti affetti da casi di depressione di media o grave intensità vengono prescritti gli antidepressivi. Gli antidepressivi non vengono utilizzati nei pazienti con leggeri casi di depressione.

A parte la depressione, gli antidepressivi vengono usati per curare i pazienti con stress post traumatico, disturbo ossessivo compulsivo e disturbi dell’alimentazione. Alcuni medici prescrivono gli antidepressivi per tenere sotto controllo il dolore cronico così come gravi attacchi di panico e ansia.

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/antidepressivi/