Con un prestito si può sanare un debito per evitare un pignoramento. Chiedere un prestito, infatti, compatibilmente con la propria posizione CRIF e il proprio stipendio, è possibile, anche senza...

Un prestito veloce per sanare un debito

postato da Matt81 il 02/08/2010
Categoria: Finanziamenti e Prestiti - tags: prestiti personalizzati + prestiti veloci

Solitamente la richiesta di un prestito veloce online viene effettuata per acquistare un bene, di valore non eccessivo, di cui si ha bisogno in tempi brevi. Ma restando a questa costatazione si rischierebbe di escludere anche tutti quei casi in cui il prestito veloce può servire ad altri scopi, non necessariamente legati all'acquisto di un bene. Un prestito può essere richiesto per estinguere un debito, per esempio.

Con un prestito si può sanare un debito per evitare un pignoramento. Chiedere un prestito, infatti, compatibilmente con la propria posizione CRIF (posizioni di debito scoperte) e il proprio stipendio, è possibile, anche senza specificare le finalità per cui viene richiesto. Con la somma ottenuta, il debitore potrà richiedere di sostituire al bene pignorato una somma di denaro pari all'importo dovuto comprensivo di interessi, spese e spese di esecuzione.

In questi casi, solitamente, il debitore dovrà depositare un aspecifica istanza, detta “di conversione”, in cancelleria, con una somma che non sia inferiore ad un quinto dell'importo dovuto. Poi sarà il giudice a decidere l'ammontare della somma da sostituire ed eventualmente a stabilire, nel caso i beni pignorati fossero immobili, che il debitore paghi con rateizzazioni mensili entro il termine massimo di diciotto mesi.

In ogni caso i beni sono liberati dal pignoramento con l'ordinanza attraverso cui il giudice consente la sostituzione. Ma se il debitore ometterà o ritarderà i pagamenti di oltre 15 giorni dalla loro scadenza, le forme versate andranno a far parte dei beni pignorati.