La Corte Costituzionale s’è, finalmente, pronunciata. Il verdetto è sorprendente: “Le mignotte e le partite del Milan non sono un legittimo impedimento”. Strano, eh? Eppure quest’anno il Milan è...
postato da satiraglio il 14/01/2011
Categoria: Italia - tags: berlusconi + consulta + legittimo impedimento + pdl
berlusconi corna

La Corte Costituzionale s’è, finalmente, pronunciata. Il verdetto è sorprendente: “Le mignotte e le partite del Milan non sono un legittimo impedimento”. Strano, eh? Eppure quest’anno il Milan è primo in classifica… Valli a capire 'sti giudici.

Il cavaliere prima della sentenza aveva dichiarato: “Smonterò tutte le accuse, i processi contro di me sono ridicoli”. Già. In effetti parliamo solo di appropriazione indebita, evasione fiscale e corruzione in atti giudiziari. Per smontare tutte queste accuse, notizia di oggi, il premier ha deciso di farsi indagare anche per concussione e prostituzione minorile. Un genio.

Se andate su Wikipedia, digitate “Silvio Berlusconi” e scorrete velocemente la pagina, vedrete che a un certo punto balza agli occhi una grande tabella. Piccolo quiz: che ci sarà mai in questa tabella? Avete 3 opzioni:

1. Il repertorio di parolacce di Mara Maionchi (volume I)
2. L’elenco dei rapporti non protetti di Assange
3. I procedimenti giudiziari a carico di Berlusconi

Se non siete parenti di Gasparri fino al 4° grado, potrete facilmente capire che, avendo digitato Silvio Berlusconi, la risposta esatta poteva essere solo la 3. Bravi! Avete vinto una notte d’amore con un cactus texano (che è sempre meglio di qualche signora che sulla rete si spaccia per focosa).

Nonostante queste accuse infami, io sto sempre dalla parte del premier e ci starò sempre (mi ha promesso un garage ad Antigua, ma mantenete il segreto). Silvio non devi preoccuparti, per i processi c’è sempre la prescrizione! Curiosità: lo sapevate che qualche anno fa i termini di prescrizione sono stati ridotti e, in alcuni casi, dimezzati? La legge si chiamava ex-Cirielli e fu fatta da un certo governo Berlusconi. Un curioso caso di omonimia.

Fonte: http://satiraglio.ilcannocchiale.it/2011/01/14/giustizialisti.html