La Commissione europea ha svelato oggi il suo "piano d'azione" per accelerare la ricerca in materia di difesa e la condivisione di equipaggiamenti militari nell'Ue, suscettibile di generare...
postato da thebirdnews il 30/11/2016
Categoria: Estero - tags: esteri
junker

La Commissione europea ha svelato oggi il suo "piano d'azione" per accelerare la ricerca in materia di difesa e la condivisione di equipaggiamenti militari nell'Ue, suscettibile di generare risparmi per decine di migliaia di euro in un momento di grande rigore di bilancio. Si tratta di mettere in piedi "un fondo europeo per la difesa", una parte del quale sarà consacrato alla ricerca su nuove tecnologie di difesa. La parte rimanente servirebbe invece come strumento finanziario per consentire ai Paesi membri di acquistare in comune gli equipaggiamenti necessari, ad esempio droni o elicotteri.

"La mancanza di cooperazione tra Stati membri nei settori della sicurezza e della difesa ha un costo annuo stimato tra 25 e 100 miliardi di euro", ha sottolineato la Commissione in un comunicato.

Per gli investimenti nella ricerca, l'esecutivo Ue intende mobilitare le sue finanze fino a 90 milioni di euro all'anno entro il 2020. Un programma dedicato potrebbe poi raggiungere l'importo di 500 milioni di euro l'anno, si precisa nel comunicato. Per quanto riguarda la parte del fondo dedicato all'acquisto di equipaggiamento comune, dovrebbe raggiungere i 5 miliardi di euro all'anno, secondo una stima della Commissione che deve ancora essere perfezionata.

Fonte: http://thebird.altervista.org/un-fondo-ue-per-la-difesa-bruxelles-svela-suo-piano-dazione/