Il trapano elettrico è uno strumento molto utile quando bisogna eseguire dei lavori in casa, sia che ci si occupi di piccoli interventi di bricolage sia che ci si adoperi in una vera e propria...

Trapani elettrici: ecco una guida per scegliere quello giusto

postato da Creepy-Eyes il 23/09/2015
Categoria: Cultura e Società - tags: trapani + trapani elettrici

Il trapano elettrico è uno strumento molto utile quando bisogna eseguire dei lavori in casa, sia che ci si occupi di piccoli interventi di bricolage sia che ci si adoperi in una vera e propria manutenzione o rifacimento di un locale abitativo. Dal momento che un trapano può assolvere a molte funzioni (fora plastica, cemento o altri materiali ed avvita bulloni o viti) diventa perciò molto importante scegliere quello giusto, che potrà fare al caso nostro. Ecco di seguito una piccola guida con alcuni consigli per non sbagliare.

Classico, senza fili o avvitatore per i piccoli lavori in casa

Per i lavori o gli aggiusti in casa tornerà molto utile scegliere un trapano elettrico classico, a velocità regolabile, o un trapano senza fili. Mentre entrambi possiedono impugnature variabili, che possono essere a pistola, a T, centrali o ad angolo retto (la scelta qui dipende da come ci si trova più comodi), i trapani senza fili risultano molto più pratici da trasportare, poiché senza cavi collegati alla corrente elettrica. I trapani senza fili possono poi variare il voltaggio di funzionamento, da 13,2 fino a 24 volt, e si alimentano attraverso batterie che possiedono un'autonomia di circa 3-4 ore ma poi vanno ricaricate, alla stregua di un telefono cellulare. Rappresentano la scelta più adatta se si lavora in ambienti umidi. Altro trapano che potrà far comodo tenere in casa è il trapano avvitatore: con fili o batteria, non ha una potenza elevata ed è stato pensato per avvitare viti e bulloni a qualsiasi superficie, oltre che per forare il legno.

A percussione, colonna o ad angolo retto per lavori professionali

In caso si debbano eseguire lavori professionali, con esigenze di performance più elevate, allora saranno da preferire i trapani elettrici a percussione. Essendo molto più potenti dei trapani elettrici tradizionali, quelli a percussione sono in grado di forare anche pareti spesse di cemento, ma possono arrivare ad essere davvero molto pesanti da maneggiare (dai 2 agli 11 chili, secondo il motore che li supporta), e comportano l'obbligo di dotarsi di occhiali da lavoro, chiusi anche lateralmente. Si capisce bene, dunque, come il loro utilizzo sia riservato a lavoratori o professionisti del settore. Stesso discorso per i trapani a colonna o ad angolo retto: uso professionale ma con la differenza che questi sono più adatti al campo dell'edilizia.