Gli eventi accaduti negli ultimi giorni sul fronte geopolitico stanno infleunzando l'andamento dei mercati. L'attenzione degli investitori è tutta rivolta agli sviluppi della questione siriana, e...

Trader prudenti a inizio settimana. Il Dollar Index prende quota

postato da serpentediterra il 10/04/2017
Categoria: Finanza - tags: dollaro + euro + forex + sterlina + trading
dollaro trader

Gli eventi accaduti negli ultimi giorni sul fronte geopolitico stanno infleunzando l'andamento dei mercati. L'attenzione degli investitori è tutta rivolta agli sviluppi della questione siriana, e alle fazioni che essa ha fatto sorgere (Iran e Russia sono pro-Assad). Questi scenari potrebbero incidere in modo forte sulle prossime evoluzioni sia del petrolio che del dollaro.

Riguardo al biglietto verde, abbiamo seguito le strategie heikin ashi metodo per capire che direzione potrà prendere il biglietto verde. Oggi si attesta al massimo di tre settimane contro il paniere delle altre principali valute. L’indice del dollaro USA, infatti, ovvero quella misura di sintesi risetto al paniere di altre sei principali valute, si attesta a 101,14 dopo aver toccato il massimo di 101,22 nel corso della notte. Si tratta del valore massimo toccato dallo scorso 15 marzo.

L'attenzione degli investitori è rivolta sorpattutto ai piani della FED riguardo la stretta monetaria. Le parole pronunciate venerdì dal Presidente della Fed di New York William Dudley, che ha parlato di possibile piccola pausa nell’ambito del programma di aumento dei tassi, hanno acceso una piccola spia d'allarme per i rialzisti. Vano messi in conto anche i dati deludenti sull’occupazione USA rilasciati venerdì scorso: solo 98mila nuovi posti di lavoro.

La prudenza condiziona i trader

In questo clima complessivo, i trader restano molto cauti (anche per via delle alte tensioni geopolitiche in seguito all’attacco statunitense in Siria). Ad ogni modo, il dollaro sale contro lo yen, con la coppia USD/JPY su dello 0,2% a 111,33. Suggeriamo di osservare l'andamento con la strategia wave tracker con Sar, Adx e media mobile, perché potrebbe darci degli input di investimento interessanti.

Riguardo invece il cross con l'euro, il biglietto verde continua ad apprezzarsi. Stamattina è stato toccato il nuovo minimo di un mese, con il cambio EUR/USD a 1,0584 mentre i trader continuano a valutare i rischi politici derivanti dalle elezioni presidenziali francesi. In questo caso suggeriamo di osservare con attenzione la formazione di doppio massimo minimo (figure di inversione).

Infine c'è la sterlina. Il pound guadagna terreno nei confronti della valuta americana, con la coppia GBP/USD su dello 0,18% a 1,2388. Siamo molto sopra il minimo di tre settimane di venerdì di 1,2364.