L'acne tardiva colpisce tra i 30 e i 40 anni e solitamente le donne. Si può facilmente curare, e se seguiti da un bravo dermatologo, non lascia neanche cicatrici
postato da Nina Catalano il 25/02/2013
Categoria: Salute e Benessere - tags: acne tardiva + cura acne tardiva
Acne tardiva

L’acne è una fastidioso malattia della pelle. Esistono vari tipi di acne, alcune di media entità, altre molto invadenti, che portano fastidiosi imperfezioni cutanei e cicatrici difficili da eliminare e con la quale diventa anche imbarazzante convivere.

Ecco un elenco delle più diffuse tipologie di acne:

  1. Acne Volgare, una delle forme più comune di acne.

  2. Acne Rosacea, soprattutto presente negli individui di carnagione chiara.

  3. Acne tardiva, manifestazione dell’acne in età avanzata, legata allo stress, all’assunzione di farmaci o a scompensi ormonali.

  4. Acne conglobata, molto difficile da gestire e da curare. Questo tipo di acne insieme all’acne cistica, sono quelle più devastanti. Il volto, la parte maggiormente colpita da acne, insieme a collo, torace e spalle, vengono invase da ciste e pustole, che una volta (erroneamente schiacciati) o riassorbite, lasciano sulla pelle del soggetto sofferente, fastidiose cicatrici, tuttavia anch’esse trattabili.

  5. Acne cheloidea, tipo di acne che si manifesta principalmente all'altezza della nuca, conosciuta anche come acne cheloidea nucale, in origine si presentava in prevalenza negli uomini di carnagione scura, oggi invece è stata diagnosticata anche nella razza europea e americana.

 

L’acne oggi è un problema cutaneo non indifferente che comporta non pochi problemi, sia estetici che psicologici. A volte ci si sente davvero in imbarazzo e nonostante le creme, cure e trattamenti e ancora con la cosmetica, le imperfezioni si notano sempre. Allora come fare?

Ecco alcuni consigli utili a tamponare in minima parte il problema, anche se la soluzione è sempre un esperto in dermatologia che, definito il tipo di acne, può avviare il trattamento migliore per il singolo individuo. Diffidate da cure che hanno già svolto le amiche, il trattamento per i tipi di acne, è assolutamente personale. Mettete bene in conto che per guarire, il tempo necessario varia dai sei mesi a due anni, nei casi più gravi.

Consigli:

  • Abbiate cura del vostro viso, con una costante pulizia mattina e sera, con detergenti delicati.

  • Il Bicarbonato e il limone, hanno un validissimo effetto levigante e tonificante, utilizzarli almeno tre volte a settimana è una buona abitudine che da presto i suoi risultati.

  • In presenza di brufoli o punti neri, non schiacciarli: la pelle è già in fase infiammatoria, si rischia solo di peggiorare la situazione.

  • Non sollevate le cicatrici, attendi che vanno via da sole, per evitare di lasciare la pelle con piccoli solchi.

Fonte: http://www.francescobrunodermatologo.it/acne/acne-tardiva/