Vi ricordate Achille Lauro e la sua canzone sulla “Rolls Royce”? Ora c’è una nuova droga chiamata “Tesla”, una Ecstasy potenziata che allude alle supercar elettriche americane.
Tesla, l’Ecstasy potenziata che arriva dall’Olanda

A Sanremo 2019 ci furono un sacco di polemiche attorno alla canzone “Rolls Royce”, brano che allude chiaramente a un tipo dello stupefacente Ecstasy, chiamato appunto Rolls Royce.

Ecco che un nuovo tipo di Ecstasy è stato nominato “Tesla”, dal nome delle note e costose auto elettriche americane. Si tratta di una pasticca arancione di forma triangolare, con contenuto di MDMA (la sostanza chimica stupefacente contenuta nell’Ecstasy) doppio rispetto alla media. Gli effetti indesiderati possono essere convulsioni, spasmi, allucinazioni, aumento eccessivo della temperatura. A volte la reazione può essere così potente e inaspettata da provocare la morte alla prima assunzione.

Da dove arrivano le spedizioni di Ecstasy? Dall’Olanda naturalmente, non c’è da stupirsi se una gran parte del traffico di droga verso l’Italia arriva proprio dal paese dove è stata parzialmente legalizzata la marijuana. Ha fatto scalpore il caso di una coppia Austriaca che aveva ordinato dei vestiti su Internet da un rivenditore olandese, gli è stato consegnato un grosso pacco contenente 25.000 pasticche di Tesla! Per un valore di mercato di circa 500.000 euro, destinate in Scozia e per errore recapitate a Linz.

Come difendere i nostri giovani dal mercato criminale degli stupefacenti, sempre attivo nel creare nuove e pericolose sostanze tossiche? La prima arma, oltre al contrasto del traffico internazionale, è la prevenzione.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. I giovani devono conoscere la dura verità: dove gira la droga, c’è spesso crimine e perversione sessuale.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti e degli psicofarmaci. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

Fonte: http://it.drugfreeworld.org