I tappeti sono parte integrante dell’arredo e, pertanto, è necessario abbinarli allo stile dei mobili e tener conto delle dimensioni della stanza in cui lo si vuole collocare.

L’arredamento è l’elemento fondamentale per una resa ottimale dell’appartamento. Rispecchia lo stile di chi ci vive e per questo motivo bisogna sceglierlo con cura. I tappeti sono parte integrante dell’arredo e, pertanto, è necessario abbinarli allo stile dei mobili e tener conto delle dimensioni della stanza in cui lo si vuole collocare.

 

I tappeti hanno, quindi, un valore molto importante per gli ambienti. Essi sono capaci di dare un carattere unico e confortevole alla casa, valorizzare il pavimento o coprirlo in caso esso sia demodé, scaldare la superficie su cui camminiamo, rendere gli ambienti accoglienti e anche fornire un contributo notevole alla razionalizzazione degli ambienti.

 

Infatti, il tappeto può essere utilizzato per separare gli ambienti, per dare risalto ad un elemento che può essere posto sopra di esso, come un tavolo o un divano. E, soprattutto, la scelta delle giuste dimensioni del tappeto ci permette di valorizzare gli spazi. Se un ambiente è molto grande e ci sembra quasi dispersivo, un tappeto di dimensioni importanti può correggere l’effetto ottico e far sembrare più piccola una stanza. Oppure, nel caso di una stanza molto piccola, bisogna orientarsi verso dimensioni inferiori, per evitare di soffocare l’ambiente.

 

In ogni caso i complementi tessili devono essere abbinati per affinità o contrasto al resto dell’arredamento e per una casa dal design moderno la scelta va orientata verso dei tappeti moderni e contemporanei. Le dimensioni, i fili, i colori e le stampe sono davvero infinite, vediamone alcune.

 

 

 

I materiali per la realizzazione dei tappeti moderni

 

I primi tappeti mai realizzati erano intrecciati con dei fili pregiati, principalmente in seta o lana. Attualmente la gamma di questi prodotti è diventata molto più vasta ed è possibile scegliere anche un tappeto prodotto con fibre sintetiche. Un tappeto in stile moderno può essere fatto in lana, seta, cotone, viscosa, juta, poliestere e poliammide. Ognuna di queste soluzioni ha dei costi differenti, che variano in base alla qualità del materiale utilizzato.

 

I tappeti di lana sono di largo utilizzo, ma i costi sono piuttosto elevati. Essi possono essere a pelo lungo o corto e generalmente i primi hanno delle decorazioni più semplici rispetto ai secondi. Sono molto versatili e possono essere utilizzati in ogni ambiente, sia in soggiorno che in camera da letto.

 

I tappeti in seta hanno anche dei costi notevolmente elevati, essendo prodotti con una fibra naturale. Sono dei prodotti artigianali e non possono essere realizzati in modo “industriale” poiché la materia prima utilizzata è molto delicata. Dei tappeti di questa fattura sono molto eleganti e necessitano di grande cura.

 

I tappeti in cotone sono più convenienti e appartengono alla fascia media. Hanno un’elevata conducibilità termica e possono essere lavati.

 

Anche quelli in juta sono realizzati con materiali naturali. È necessario evitare l’esposizione in ambienti umidi e sono adatti per lo più per l’arredamento del soggiorno, essendo belli e resistenti.

 

Tappeti monocromatici e policromatici

 

Il dilemma che affligge tutti coloro che stanno arredando il proprio appartamento è legato alla scelta del colore del proprio tappeto in stile moderno. Innanzitutto, bisogna decidere se indirizzarsi verso un tappeto monocromatico o policromatico.

 

La differenza tra i due sta nello stile che si desidera dare al proprio appartamento. Se si è degli amanti dello stile minimalista bisogna orientarsi verso un tappeto monocromatico, puntando magari sui colori del bianco, sabbia o grigio.

Se si ama uno stile più elegante e raffinato la scelta dovrà ricadere su un tappeto policromatico, realizzato con dei motivi particolari.

Fonte: https://www.moranditappeti.it/tappeti-moderni-e-contemporanei