La storia del turismo è vecchia come la storia dell'uomo stesso. Fin dai temi piu' remoti l’uomo, da solo o in piccoli gruppi, si allontanava dal suo luogo di residenza, all'inizio per ragioni di...

Storia del turismo

postato da egolemweb il 10/06/2017
Categoria: Hotel - tags: turismo + turismo italia
turismo

La storia del turismo è vecchia come la storia dell'uomo stesso. Fin dai temi piu' remoti l’uomo, da solo o in piccoli gruppi, si allontanava dal suo luogo di residenza, all'inizio per ragioni di sopravvivenza, poi per motivi commerciali oppure in risposta a interessi religiosi o politici, infine per favorire scambi culturali o, piu' semplicemente, per favorire contatti umani.

 

Intorno al 450 a. C., gli uomini cominciarono a viaggiare (a causa della carestia) a piedi o con muli e asini, invece dove non si potevano costruire strade, come ad esempio nel deserto, si usavano i cammelli e i dromedari.

 

Nel XV secolo alcuni navigatori europei aprirono le rotte che portarono alle grandi scoperte geografiche, mettendo in contatto le civiltà da un capo all'altro del mondo; questo incontro pose le basi per la nascita delle società di oggi, determinando una fase storica fondamentale.

 

Al di là delle scoperte geografiche, la storia insegna come in un primo tempo il viaggiatore proveniva da famiglie aristocratiche e viaggiava prettamente per motivi di studio. 

 

Quello che oggi si chiama turismo, cioè il viaggio organizzato, ha invece una data di origine certa ed un inventore ben determinato: l'inglese Thomas Cook, titolare di un’agenzia di viaggi, organizzo nel 1841, un viaggio di diporto per una comitiva di studenti che si recava con un treno speciale da Leicester a Longhborough. Con i suoi pioneristici viaggi forfait e conducted tour (nel 1856 organizzò un giro dell’Europa e nel 1866 un circuito degli Stati Uniti). 

 

Cook fu il decano degli agenti di viaggio. Ben preso apri' uffici nelle principali citta' di tutto il mondo: ogni sede si occupava di fornire al viaggiatore tutto ciò che può rendere agevole il viaggiare. 

 

Cook riuscì a realizzare il primo charter ferroviario della storia e dalla sua intraprendenza nacque il voucher, il documento di credito turistico che già nel 1867 era universalmente riconosciuto valido e che ancor oggi è alla base dell’attivita' turistico - alberghiera. 

 

Con l'industrializzazione, il turismo diventò alla portata di più persone, ma restavano ancora pochi quelli che si potevano permettere una vera vacanza.

 

Guardando all'Italia e all’evoluzione della storia del turismo sulla riviera adriatica, di quella del termalismo, delle città d’arte e della scoperta delle regioni del sud si legge la crescita del Paese, non soltanto sul piano turistico, ma su quello sociale, si vede il profilo di una nazione che in passato dal turismo ha tratto non solo ricchezza economica ma anche un patrimonio di idee ed un modello di vita. L'Italia in particolare è da sempre una meta consigliata, grazie al clima mite, alle antichità classiche e al suo patrimonio artistico. In tutte le regioni si sviluppò facilmente il turismo poiché ognuna di esse possedeva piccole o grandi ricchezze naturali e culturali.

 

In ogni caso nella storia del turismo vanno considerate anche moderne iniziative come la B.I.T (Borsa Internazionale del Turismo), una fiera tutta italiana dedicata al sistema turistico internazionale; in cui gli operatori del settore possono farsi conoscere e i turisti possono avere un'anteprima completa sulle offerte.

 

Attualmente prevale la concezione del turismo responsabile e sostenibile che si oppone al turismo tradizionale il quale in genere pone al centro la felicità incentrata sul relax del turista a sfavore di una interazione culturalmente profonda e sostenibile con l'ambiente in senso più ampio.

 

Padana Emmedue, lavanderia industriale con oltre 50 anni di esperienza nel noleggio biancheria per hotel, è in grado di offrire un servizio puntuale, 7 giorni su 7, per hotel, centri benessere e ristoranti delle province di Brescia, Verona, Bergamo, Milano, Mantova e Piacenza.