La Stella di Natale, fiore tipico da regalare a Natale per festeggiare assieme ai propri cari le feste natalizie.

Stella di Natale, origini, coltivazione e idee regalo

Stelle di Natale

Esistono circa 2000 specie di fiori della famiglia euforbia che producono un liquido simile al latte che trasuda naturalmente dalla pianta in caso di danneggiamenti della  pianta. Ci sono circa 20 specie presenti nell’ arcipelago dell’ isola di Malta. In maltese la euforbia e’ conosciuta con il nome di ponsjetta. La ponsjetta prende il nome da Joel Roberts Poinsett, primo ministro degli Stati Uniti del Messico, botanico dilettante appassionato di fiori e piante. La ponsjetta e’ praticamente la Stella di Natale, fiore tipico da regalare a Natale per abbellire le tavole del pranzo di Natale. La stella di Natale,  e’ originara dal  Messico.  Nelle isole maltesi le stelle di natale possono essere comunamente trovate presso piccoli alberelli di campagna, soprattutto nei campi. Il fore si presenta di colore rosso, con  pistilli centrali di colore giallo ai lati e rosso al centro. La coltivazione del fiore richiede cure particolari. Ad esempio, ci vogliono circa 12 ore di buio per almeno cinque giorni affinche le foglie di colore rosso crescano in armonia. Le due caratteristiche principali della stella di Natale sono che essa e' una  pianta fotoperiodica e brevidiurna,  il che vuol dire che la sua fioritura avviene nel periodo invernale.  Per una fioritra cospicua, la pianta ha  bisogno di restare parecchie ore della giorno  al buio.  La coltivazione della pianta ha avuto origine circa 100 anni fa Coltivata inizialmente negli  Stati Uniti d'America ha poi raggiunto l’Europa per essere apprezzata come fiore bello da vedere che mette di buon umore e rende il periodo natalizio sereno e accogliente. Potete presentare la stella di Natale al centro della tavola o collocarla nella parte alta dell’albero di Natale decorato con palline colorate di vario colore. La pianta puo raggiungere un altezza di quattro metri. Ha uno sviluppo di tipo arbustivo . In Italia la stella di Natale e’ coltivata in grande scala, anche se al momento la sua coltivazione e’ andata un po in ribasso dovuto agli aumenti del riscaldamento delle serre di coltivazione che hanno ridotto parzialmente la produzione.  Se ricevete in dono delle stele di Natale  potete   cambiarle  il vaso, trapiantando la pianta  in uno vaso  più grande, preferibilmente  di  terracotta. Altri tipi di fiori da regalare a Natale sono ad esempio, fiori dalle tonalita’ un po piu tenue, come i tulupani francesi di colore arancione. Potete anche <a href="http://www.interfloral.it">consegnare fiori a domicilio </a> donando un bouquet di fiori misto allestito e confezionato con vari colori, dal rosso acceso, all’arancione e il giallo. Un consiglio:  di solito le rose, specialemente quelle di colore rosso, vengono regalate per San Valentino o per corteggiare la vostra persona del cuore. Sarebbe opportune evitare di regalare rose rosse dato che il Natale rappresenta un momento di riflessione e di raccoglimento, dove la cosa piu importante e’ comunicare vicinanza e comprensione, specialmente alle persone sole e meno fortunate. Esistono pero oltre 500 specie diverse di rose della famiglia delle Rosacea. Potete quinid scegliere di regalare rose di colori un po piu tenui come il giallo ad esempio