Quante mattonelle ci sono sul vostro soffitto? Se lo sapete, ci sono buone probabilità che soffriate di insonnia (o disturbo ossessivo-compulsivo (OCD)-ma parliamo di insonnia). L’insonnia si...
postato da lucaro79 il 01/09/2010
Categoria: Salute e Benessere - tags: insonnia

Quante mattonelle ci sono sul vostro soffitto? Se lo sapete, ci sono buone probabilità che soffriate di insonnia (o disturbo ossessivo-compulsivo (OCD)-ma parliamo di insonnia). L’insonnia si verifica quando non si riesce a dormire di notte, senza che ci sia un buon motivo. Mentre l’insonnia peggiora di solito in inverno, essa può colpire chiunque in qualunque momento dell’anno. E’ estremamente raro che una persona non sperimenti mai nella sua vita una difficoltà ad addormentarsi.
La causa più frequente di insonnia è l’ansia. L’ansia potrebbe essere sia un sentimento generico di ansia che vi accompagna durante tutto il giorno, e di notte si presenta solo quando il vostro cervello ci si sofferma, o potrebbe essere ansia notturna che sembra colpire solo in camera da letto. Qualunque sia il vostro caso, dovreste fare ogni sforzo possibile per limitare le preoccupazioni a letto. Assicuratevi di raccontare a chi dorme con voi dei vostri progetti- per alcune persone la notte è il momento preferito per ripensare alla giornata appena trascorsa. Questo è senza dubbio un comportamento che volete evitare.
Prima di tutto, assicuratevi che il vostro cervello associ il letto con il sonno e il sesso, e nient’altro. Non lavorate a letto, non socializzate a letto (dico a voi che alloggiate nei dormitori dei college), e non mangiate a letto. Andate a letto quando siete stanchi, o dopo aver preso un sonnifero, non prima. Se vi piace leggere prima di dormire, leggete in un’altra stanza, o prendete una poltrona per leggere da mettere in camera da letto. Se dovete assolutamente leggere/mangiare/lavorare a letto, ingannate la mente pensando di essere in un altro posto sedendovi ai piedi del letto. Ma senza dubbio, la vostra migliore scommessa è di separare completamente il letto da qualsiasi altra cosa che possa darvi delle preoccupazioni (anche se si tratta di un libro che non si è finito di leggere!)
Un ottimo trucco per tenere l’ansia fuori dalla camera da letto è fare una lista di tutto ciò che vi turba prima di andare a letto. Un momento ottimale per farlo è dopo aver lavato i denti, aver messo il pigiama e aver preso l’Ambien o lo Stilnos. Mettete per iscritto una semplice lista con i problemi, e le soluzioni da mettere in pratica l’indomani. Mettete questo foglietto  a faccia in giù su un tavolo fuori dalla camera da letto, andate a letto, chiudete gli occhi, e addormentatevi, lasciando che quel foglietto non vi disturbi nel momento in cui vi prendete il vostro tanto necessario, e tanto meritato, riposo.

Fonte: http://www.farmacia-ita.com/ambien-generico/