Il nuovo vaccino presentato e sperimentato da due diverse compagnie farmaceutiche, l’americana Xenoma e l’inglese Nabi, ha suscitato grande interesse tra gli esperti.

Smettere di fumare con il vaccino chiamato CYT002-NiQb,

postato da Raffaele Venezia il 17/12/2009
Categoria: Attualità - tags: lotta al tabagismo + sigarette + smettere di fumare
il fumatore

Il nuovo vaccino presentato e sperimentato da due diverse compagnie farmaceutiche, l’americana Xenoma e l’inglese Nabi, ha suscitato grande interesse tra gli esperti.

Il vaccino attualmente allo studio potrebbe essere uno strumento prezioso nella lotta al fumo (250 morti al giorno solo in Italia) e alle numerose patologie respiratorie legate al consumo di sigarette, quali l’asma, la Bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva) e l’enfisema polmonare.

La sostanza, che annulla gli effetti della nicotina, è stata sperimentata in due studi pilota effettuati nel giugno e nell’ottobre di quest’anno rispettivamente su 20 e 60 volontari. I pazienti hanno sviluppato in una sola settimana anticorpi contro la nicotina, con una risposta anticorpale che dura, secondo i primi dati, circa 60 giorni. Gli esperimenti hanno inoltre dimostrato una buona tollerabilità della sostanza da parte dell’uomo. E’ ancora presto però, per dichiarare vittoria contro il fumo: i dati in possesso dei ricercatori non permettono di stabilire che il farmaco possa essere efficacemente somministrato più volte. Il vaccino, inoltre, può funzionare come strategia associata, ma non è in grado, da solo, di liberare dall’abitudine alla sigaretta.

La dipendenza dal fumo però deriva anche da altri fattori, essenzialmente psicologici, come l’abitudine ad una certa gestualità, la sensazione della sigaretta in bocca, il bisogno di fumare in momenti critici. Su di essi, ovviamente, il vaccino non può avere effetto.“Non si tratta, allora, di una panacea, ma di uno strumento valido all’interno di una terapia globale” . Meglio, quindi, non iniziare a fumare, se si considera che solo il 15-20 per cento di coloro che si rivolgono ai centri antifumo riesce a smettere.
Sarà, ma io  continuo a credere che il rimedio più efficace sia la forza di volontà (e l’amor proprio). Se siete fumatori, spero

di avervi convinto a buttare nel cesso la vostra dose di tabacco. In caso contrario, date una ripassata alla scena indimenticabile che apriva il film Clerks.