Nel mondo dei prestiti una delle parti fondamentali è la conoscenza dell’importo da pagare per ogni rata e, ovviamente, l’importo finale da restituire (quest’ultimo con interessi compresi ) poiché...
postato da pensionatiminima il 28/01/2017
Categoria: Finanza - tags: prestiti

Nel mondo dei prestiti una delle parti fondamentali è la conoscenza dell’importo da pagare per ogni rata e, ovviamente, l’importo finale da restituire (quest’ultimo con interessi compresi ) poiché queste rapide informazioni ci forniscono un riassunto sulla convenienza del prestito e sulla sua sostenibilità nel tempo. Per ricavare queste informazioni, dunque,  è possibile richiedere dei preventivi presso le finanziarie o banche o, più semplicemente, utilizzando i rispettivi siti internet che forniscono lo stesso servizio in tempo reale.

Questo poiché possiamo considerare il preventivo come un vero e proprio simulatore di prestiti in quanto può essere consultato direttamente online gratuitamente ed è in grado di fornirci informazioni accurate,precise e dettagliate riguardo al prestito nel tempo. Infine, bisogna ricordarsi che il principale svantaggio del preventivo è anche il suo più grande vantaggio: lo so, questa frase potrebbe sembrare un controsenso però il preventivo è una rappresentazione precisa di un tipo particolare di prestito ( sia esso senza busta paga, personale ecc. ), situazione che lo rende inutile nel momento in cui siamo alla ricerca di un simulatore più generico, magari meno incentrato sul tipo di prestito e che, comunque, ci possa fornire un’idea generica riguardo ai possibili prestiti effettuabili.

Fortunatamente, su internet, sono stati sviluppati alcuni software (ovviamente utilizzabili gratuitamente e rigorosamente in tempo reale ) che risolvono questa situazione fornendoci simulazioni più generiche che non tengono conto del tipo di prestito ma solo ed esclusivamente delle sue caratteristiche  fondamentali ( importo richiesto, numero di rate, TAEG ecc. ). Con il passare del tempo, inoltre, questi software sono diventati veramente tantissimi e sempre più accurati ( per esempio, prova a cercare su google le seguenti parole chiave: “simulazione prestiti” ) finendo, quindi, col risultare un’ottima alternativa all’utilizzo dei classici preventivi ( ad ogni modo, ti consiglio di utilizzare sempre quest’ultimi nel caso volessi disporre di informazioni precise ed accurate relative ad un particolare tipo di prestito in quanto, sotto questo aspetto, i preventivi rappresentano il meglio dell’informazione ottenibile ).

Per evitare di rendere questo articolo troppo ripetitivo, ti spiegherò nel dettaglio due tipi differenti di simulatore, il primo simulante un preventivo e raggiungibile alla seguente pagina:  prestitionline.it/cessionedelquinto/ mentre, il secondo, simulante un prestito più generico e consultabile alla seguente pagina:  findomestic.it (ho scelto due esempi generici per permetterti di visionarne meglio le differenti caratteristiche ).

Analizzando il primo, potrai notare che sono richieste parecchie informazioni: il motivo è che, come ti dicevo prima, in questo la caso la simulazione risulta essere più accurata e rispecchiante l’offerta della finanziaria o banca. Ad ogni modo, per eseguire la simulazione dovrai semplicemente compilare il modulo e, in seguito, cliccare sul pulsante verde identificato con “procedi”; una volta che lo avrai fatto, la pagina si aggiornerà e ti mostrerà tutte le informazioni di cui necessiti.

Considerando il secondo, invece, sono richieste pochissime informazioni poiché, in questo caso, la simulazione è piuttosto generica e non rappresenta un fax simile dell’offerta che ti fornirà la finanziaria o banca. Ad ogni modo, per eseguire la simulazione inserisci, semplicemente, le informazioni richieste e, in seguito, clicca sul pulsante rosso identificato con “calcola”; al termine dell’operazione, verrà ricaricata la pagina che ti fornirà solo ed esclusivamente l’importo da pagare con la rata e le informazioni fondamentali (il TAEG ecc.).

Fonte: http://ymlp.com/zN1313