Il “Lunigiana D’autore” ha ospitato presso la sua sede l’osteria Boccondivino di Pontebosio Licciana Nardi (Ms) i rappresentanti di alcune delle più grandi rassegne culturali del comprensorio...

Serata Culturale A.Ami.EL

postato da newsonline il 29/12/2012
Categoria: Cultura e Società - tags: a ami el beneficenza + cultura
Stefano Sturlese e Mirco Manuguerra

 Il “Lunigiana D’autore” ha ospitato presso la sua sede l’osteria Boccondivino di Pontebosio Licciana Nardi (Ms) i rappresentanti di alcune delle più grandi rassegne culturali del comprensorio Premio Lunezia, Salotto d’Europa di Pontremoli, premio Lunezia Da Bere, Lunigiana storica, Circolo Culturale Fantoni, il centro Lunigianese di studi danteschi ,Associazione Culturale Lunezia.
“Tutti insieme a favore dell’associazione A.Ami.El. gli amici di Elsa.”
La serata è nata con il preciso obiettivo di coinvolgere le più importanti realtà culturali del comprensorio creando una sinergia in favore dell’associazione A.Ami.El…

La serata presentata da Stefano Sturlese e da Fausta Belli di Lunigiana D’autore si è aperta con le parole di sostegno del consigliere regionale Loris Rossetti e dal rappresentante della provincia Domenico Ceccotti, a seguire le rilevanti parole del sindaco di Licciana Nardi Enzo Manenti che ha annunciato oltre al sostegno al progetto di A.Ami.El importante operazione di marketing territoriale che inizierà con il premio Lunezia da bere (premio alle eccellenze del comprensorio), avvalorato anche dal vicesindaco Maurizio Barbieri, a seguire l’importante intervento del sindaco di Aulla Roberto Simoncini che ha annunciato l’avvio delle operazioni relative alla casa famiglia in favore di A.Ami.El.
Si sono alternati al microfono con parole di sostegno e adesione Stefano De Martino Patron del Lunezia, Alfredo Bassioni ideatore del salotto d’Europa di Pontremoli che ha annunciato l’avvio del progetto ideato dal manager Sturlese “salotto in tour a favore degli amici di Elsa” Alberto Grassi del circolo culturale Fantoni, Mirco Manuguerra del centro lunigiananese di studi danteschi e Nicla Ghironi dell’associazione culturale lunezia che ha anche dedicato una poesia a Elsa, completa adesione anche da parte della giornalista Rosanna Ercole Mellone creatrice del movimento no-profit “identità immutate” e dell’avvocato Barbara Cucurnia.

Molto commovente la consegna del premio A.Ami.El 2012 per Enrico Ferri il Premio per il lavoro svolto sia per la Lunigiana e per il sociale realizzato da una delle eccellenze del territorio, l’artista Luciano Massari basti pensare ha esposto in Italia e all’estero e nel 2005 ha partecipato alla Biennale di Venezia.
Sue opere si trovano alla Collezione Gori al Parco di Celle e al Parco di Saniel Spoerri a Seggiano.
Consegnato da Manuela Bondielli presidente di A.Ami.El e ritirato da Jacopo Ferri.
Una serie di iniziative sono state annunciate da Stefano Sturlese: La raccolta degli oggetti che andranno all’asta su E-Bay in favore di A.Ami.El già raccolte le maglie autografate di Chiellini, Legrottaglie, e i libri autografati di Marco Buticchi, e Michele Cucuzza.
Altra iniziativa molto importante la decisione di devolvere da parte di A.Ami.El in caso di grandi eventi parte dei proventi ad altre Onlus del nostro comprensorio.
La serata si è chiusa con un omaggio della stilista Marzia Cerolin ad A.Ami.El con una sfilata di moda e poesia. Le poesie sono state recitate da Monica Vergassola e il violino di Mario Ussi ha accompagnato la modella Beatrice Rossi.
Attraverso tale evento, spiega Sturlese ideatore e promotore della serata, in realtà vogliamo evidenziare i diversi scopi che persegue l’associazione, tra i quali: aiutare i bambini portatori di handicap ed i loro famigliari a superare i disagi e le difficoltà nel loro, imprevedibile e sorprendente percorso della rieducazione, riabilitazione ed inserimento nella società.
L’incontro è stato l’occasione di aiutare attraverso la cultura l’associazione mediante la solidarietà sociale, coinvolgendo e sensibilizzando il nostro territorio.
L’evento sfrutta in maniera positiva l’idea di unire le rassegne che rappresentano la cultura, con la logica conseguenza di creare anche operazione di marketing territoriale e quindi di favorire la crescita attraverso attività di solidarietà sociale di promozione culturale, promuovendo spazi e luoghi coinvolgendo, sensibilizzando e creando rilevanza al territorio.