Secondo l' Afssaps puó avere effetti mortali.

Salute delle donne:rischi per la salute per assunzione di farmaci controindicati

postato da dagata il 07/12/2011
Categoria: Italia - tags: domperidone + farmaco + giovani madri + latte + motilium + salute delle donne + seno
giovanni d'agata

Salute delle donne: il farmaco Motilium o Domperidone, è diventato l’ espediente di giovani madri per aumentare il latte al seno, salvo che questo farmaco non è stato mai concepito per questo uso.

Secondo l' Afssaps puó avere effetti mortali.

 

Il domperidone (es. Peridon, Motilium) è un farmaco utilizzato per il trattamento dei disturbi a livello gastrointestinale, come difficoltà digestive, nausea, vomito.

Poiché fra i suoi effetti indesiderati vi è la capacità di aumentare la secrezione di prolattina, un ormone che stimola la lattazione, alcune donne che allattano assumono domperidone per incrementare la produzione di latte. Facendo seguito alle segnalazioni di questo impiego improprio, l'FDA (Food and Drugs Administration) ha raccomandato alle donne che allattano di non utilizzare il farmaco per tale indicazione che, in nessun paese, rientra fra le indicazioni autorizzate. Preoccupazioni sulla sicurezza del domperidone emergono infatti dalle segnalazioni di effetti indesiderati cardiaci (aritmie, arresto cardiaco e morte improvvisa) in pazienti trattati con il farmaco per via endovenosa.

Il domperidone viene escreto nel latte materno: per questo motivo è controindicato nelle donne che allattano per il pericolo di esporre il neonato a rischi non noti.

Anche l’Afssaps (l'agenzia francese per la sicurezza dei farmaci) ricorda che quest’uso del farmaco uso  è "Molto pericoloso per la madre ed è pericoloso per il bambino", aggiungendo: "c'è il rischio di morte improvvisa".

Per Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello "Sportello dei Diritti" bisogna intervenire rapidamente raccomandando alle giovani madri che l'allattamento è importante, ma assumere il farmaco in questione per aumentare la secrezione di prolattina, stravolgendo il suo utilizzo, è molto pericoloso. Nessuno studio scientifico è stato condotto sul tema e si ricorda che sulla scheda informativa, è scritto nero su bianco che questo farmaco non stimola l'allattamento, anche se è uno dei suoi effetti collaterali. Infatti, in alcuni casi estremamente rari, alcune donne, possono avere piccole montate del latte.

La responsabilità della prescrizione deve rispettare le indicazioni del prodotto: il prodotto è controindicato durante l'allattamento, questo significa che è pericoloso.