Salamini richiamati dal mercato potrebbero contenere salmonella. Coinvolti i supermercati Todis e MD       Il Ministero della Salute ha emesso tre avvisi di richiamo dal mercato di alcuni lotti...

Salamini richiamati dal mercato potrebbero contenere salmonella.

giovanni d'agata

 

Salamini richiamati dal mercato potrebbero contenere salmonella. Coinvolti i supermercati Todis e MD

 

 

 

Il Ministero della Salute ha emesso tre avvisi di richiamo dal mercato di alcuni lotti di salamini a marchio ARTYSAN, FUET EXTRA e FUET 175 G per un possibile rischio di contagio microbiologico per i consumatori. L’alimento potrebbe contenere il batterio della salmonella. Come di consueto il dicastero ha fornito i dati precisi relativi ai lotti interessati nella sezione del proprio sito dedicata ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. I prodotti richiamati dai mercati sono i lotti 2019 02 – 2022 03 – 2024 06 – 2026 03 – 2026 02 del SALAMINO FUET EXTRA commercializzati  da TODIS – IGES srl unipersonale, del salamino  FUET 175 G, dei lotti 201602, 201943, 201944, 202110, 202201, 202401, 202407, 202502, 202506, 202601, 202602, 202701, 202705, 202707, 202807, 202808, 202904, 202907, 202908, 203002, 203006, 203008, 203105, 203109, 203304, 203305, 203307, 203401, 203404 e 202503 del salamino  FUET 175 G commercializzato dalla catena dei supermercati MD S.p.A.. Tutti i salamini sono stati prodotti dal salumificio ALEJANDRO MIGUEL S.L. con sede dello stabilimento nela CTRA ALBELDA - NALDA, KM 1 - 26190 - NALDA - LA RIOJA – SPAGNA. L'alimento ha come marchio di identificazione 10.01924/B. Fornite le indicazioni precise dei pacchetti interessati, evidenzia Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’invito del Ministero della Salute, è quello di non consumare il prodotto per evitare infezioni e riconsegnarlo al negozio dove si è acquistato. Si ricorda che l’autorità, in questo caso il Ministero della Sanità, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.