Ha sottratto una bottiglia di limoncello e una confezione di salatini misti per un valore di meno di 6 euro ed è stato condannato a due anni di carcere. A motivare la pesante condanna, oltre ai...

Ruba limoncello e salatini Condannato a 2 anni di carcere

postato da foresto il 07/12/2010
Categoria: Attualità - tags: 2 anni + condannato + di carcere + limoncello e salatini + ruba
Ruba limoncello e salatini Condannato a 2 anni di carcere

Ha sottratto una bottiglia di limoncello e una confezione di salatini misti per un valore di meno di 6 euro ed è stato condannato a due anni di carcere. A motivare la pesante condanna, oltre ai precedenti penali, le minacce contro gli addetti all'antitaccheggio del supermercato In's di Verdellino, che hanno fatto scattare l'accusa di rapina impropria.

Protagonista della vicenda A. B., marocchino di 33 anni che nella mattina di lunedì 6 dicembre è stato processato per direttissima davanti al giudice Maria Luisa Mazzola, difeso dall'avvocato Mauro Baroni. L'extracomunitario è stato subito notato dagli addetti alla vigilanza del supermercato sabato 4 dicembre, quando è entrato nel supermercato: tenuto quindi sotto controllo, è stato visto prendere la merce dagli scaffali, nascondersela addosso e infine cercare di uscire senza pagare il corrispettivo.

A quel punto il personale è intervenuto e il trentatreenne è stato fermato all'uscita e, messo davanti all'accusa, invece di ammettere l'accaduto ha cominciato a minacciare i presenti di morte se non lo avessero lasciato andare. Minacce chiare e precise, che sono state poi più che sufficienti per far scattare l'accusa di rapina impropria. Gli addetti alla sicurezza hanno allertato i carabinieri di Zingonia, che hanno inviato sul posto una pattuglia per arrestare il marocchino. A carico dell'uomo è poi emerso, un decreto di espulsione non eseguito, quindi gli sono stati contestati anche i reati di violazione della Bossi-Fini e le false generalità. L'arresto in udienza è stato convalidato dal giudice, visti anche i precedenti penali, con applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, quindi l'extracomunitario ha scelto di patteggiare la pena: due anni di reclusione.