Sugli affitti a Roma arrivano i pagamenti arretrati dei canoni del 2008; pochi fondi però per pagare gli arretrati.

Roma e i pagamenti dei canoni di locuzione del 2008

postato da saramoca il 15/12/2010
Categoria: Italia - tags: affitti a roma

Per il Natale 2010 dei romani è in arrivo una tormenta di neve fiscale ed economica. Sotto tutti gli alberi dei cittadini romani arrivano le somme relative al contributo per gli affitti a Roma dell'anno 2008. La comunicazione arriva direttamente dall’assessorato case del comune che dopo si è battuto, attraverso mobilitazioni sindacali, per la salvaguardia dei diritti dei cittadini che avevano risposto al bando per il buono casa. Durante queste manifestazioni di protesta si è cercato di dimostrare che i cittadini erano in possesso dei requisiti necessari per ottenere gli aiuti economici previsti. Hanno partecipato a questa “lotta” anche i sindacati Sunia, Sicet, Uniat-Uil e Feder.Casa che hanno affermato essere“ inaccettabile il ritardo con cui si provvede ad espletare una procedura che dovrebbe essere contestuale al pagamento di canoni di locazione ” e, allo stesso tempo, hanno contestato la cancellazione del aiuto economico previsto dalla finanziaria prevista dal Governo. Finanziaria che avrebbe dovuto stanziare 33 milioni di euro per l'interno territorio nazionale senza tenere conto del fatto che, solo a Roma, sarebbero necessitati ben 24 milioni per pagare i contributi relativi all’anno 2008. L’unica nota positiva, afferma il sindacato Unione Inquilini, è che nei primi giorni di Dicembre è giunta la notizia che il contributo affitto alle 13.000 famiglie romane aventi diritto, sarà erogato entro Natale. Le verifiche di tale comunicazione ovviamente sono incorso.