Si è tenuta a Roma, presso il Parlamento, la conferenza per celebrare il 70 ° anniversario della Dichiarazione universale dei Diritti Umani

I sindaci di più di 10 città italiane, insieme ad altri leader e funzionari, hanno promesso il loro sostegno all'educazione sui diritti umani nella scuola italiana, durante una conferenza tenutasi il 10 dicembre 2018 presso la sede del Parlamento della Repubblica italiana.

La conferenza ha celebrato il 70 ° anniversario dell'adozione da parte dell'ONU della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo (UDHR), la prima e onnicomprensiva affermazione dei diritti di tutti i membri del genere umano.

Funzionari e ospiti hanno firmato un impegno per introdurre l'educazione ai diritti umani in tutte le scuole.

Uno degli oratori, l'alpinista e attivista per i diritti umani Daniele Nardi, ha invitato i partecipanti a firmare una bandiera con il logo di Gioventù per i Diritti Umani (Youth for Human Rights International, YHRI). Nardi, che ha scalato con successo il Monte. Everest e ha piantato la bandiera di YHRI sulla sua cima, porterà i loro nomi su un'altra delle vette più alte del mondo. Questo atto rappresenterà la determinazione dei partecipanti alla conferenza di rendere i diritti umani una realtà per tutta l'umanità.

“Uniti per i Diritti Umani” e “Gioventù per i Diritti Umani” sono programmi sostenuto dalla Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard. Sono attivi a livello internazionale organizzando convegni (il più recente a New York nel Palazzo di Vetro della Nazioni Unite) e lezioni sui Diritti Umani nelle scuole elementari, medie e superiori, allo scopo di diffondere la conoscenza della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo approvata dall’ONU nel 1948.

Il fondatore della Chiesa di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico".

Fonte: https://www.humanrights.com/