Ogni impianto di riscaldamento deve essere gestito e controllato da un responsabile d'impianto. La legge è molto precisa al riguardo e ne indica gli obblighi e le funzioni. Scopriamo allora...

Responsabile d'impianto, chi è e cosa fa

postato da landik 1 settimana fa
Categoria: Servizi - tags: assistenza + bollino blu + caldaie + roma

Ogni impianto di riscaldamento deve essere gestito e controllato da un responsabile d'impianto. La legge è molto precisa al riguardo e ne indica gli obblighi e le funzioni. Scopriamo allora assieme questa fondamentale figura, chi è e cosa fa nel dettaglio.

 

Chi è il responsabile d'impianto

 

Il responsabile d'impianto è colui che si fa carico degli obblighi relativi alla caldaia, sia che parliamo di impianti con riscaldamento autonomo, che di impianti con riscaldamento centralizzato. A seconda della situazione, la figura del responsabile d'impianto può essere assegnata ad un soggetto variabile, ovvero:

 

  • negli immobili indipendenti, semi indipendenti o negli appartamenti condominiali con impianto di tipo centralizzato, il responsabile d'impianto è il possessore legale dell'immobile o colui che vi risiede stabilmente, a qualunque titolo
  • negli immobili condominiali con riscaldamento centralizzato, il responsabile d'impianto è una persona eletta a maggioranza dall'assemblea condominiale, alla quale viene conferito un mandato a scadenza. Non necessariamente tale persona deve corrispondere a quella dell'amministratore, ma molto spesso è così

 

Cosa fa il responsabile d'impianto

 

Questa figura ha precisi obblighi stabiliti dalla legge. Più nello specifico, il responsabile d'impianto è tenuto:

 

  • far installare la caldaia da personale certificato, così come previsto dall'art.3 del DM 37/2008
  • farsi rilasciare il bollino blu dopo la prima accensione
  • custodire il libretto d'impianto, la certificazione di conformità e tutta la documentazione inerente
  • provvedere tempestivamente alla manutenzione straordinaria
  • provvedere regolarmente alla manutenzione ordinaria
  • presentare preventivi e fattura all'assemblea
  • inviare la documentazione di avvenuta manutenzione alle sedi competenti

 

Per ciò che concerne l'ultimo punto, apriamo una breve parentesi per i responsabili d'impianto della Capitale. Il rinnovo del bollino blu per caldaie a Roma è sospeso, ovvero ne è sospeso il suo acquisto materiale, poiché la sede della società ispettrice nominata dal Comune a presiedere alla regolarità degli impianti è vacante dal 2015. In tale situazione, permangono le regole relative alla manutenzione ordinaria degli impianti, compreso il controllo dei fumi, ma per il momento il responsabile d'impianto dovrà custodire la documentazione e, dopo la nomina, potrà acquistare i bollini energetici in sospeso ed inviare tutto al nuovo indirizzo.