Il Presidente del Senato Renato Schifani viene interpellato a Genova, durante la festa del Partito Democratico, su due principali questioni. La prima riguarda un fatto di credibilità: può un...

Renato Schifani viene interpellato a Genova, durante la festa del Partito Democratico

postato da umbriaweb il 05/09/2009
Categoria: Italia - tags: mafia + pdl + presidente senato + schifani
Il Presidente del Senato Renato Schifani viene interpellato a Genova, durante la festa del Partito Democratico, su due principali questioni. La prima riguarda un fatto di credibilità: può un Presidente del Senato portare nel curriculum la caratteristica di aver attentato alla Costituzione, quand'era capogruppo di Forza Italia nel 2003, promuovendo e dando il nome al Lodo d'immunità/impunità per le cinque più alte cariche dello Stato?
Seconda questione: Renato Schifani, nel 1979, entrò a far parte della Siculabrokers (una società di brokeraggio) insieme a Benni D'Agostino (imprenditore poi condannato per concorso esterno in associazione mafiosa), Nino Mandalà (poi condannato per mafia, è il boss di Villabate) e il referente dei cugini Salvo (i contabili di Cosanostra di allora).
  • E' normale?
  • E' stato un errore?
  • Una svista?
  • Non aveva intuito che quei personaggi potessero in qualche modo essere organici a dinamiche mafiose?
  • Il Presidente s'è sempre giustificato dicendo che "no, non lo potevo sapere perché non erano stati ancora condannati".