Per provare a correggere il disturbo di tipo gastroesofageo è necessario controllare anche nei piccoli il reflusso neonati prima di tutto. E poi non bisogna trascurare la necessità di una dieta...

In queste righe proveremo a trattare alcune considerazioni che riguardano il reflusso neonati  che ostacola i bambini come le persone e a tutte le età. Proviamo a eliminare il reflusso neonato.


Quando qualche persona inizia a credere che il reflusso neonati colpisce solamente gli adulti senza colpire altre fasce di età, chiaramente si sbaglia perché a ben vedere anche i piccoli bambini sono danneggiati da questo tipo di problema. Infatti tale problema può essere subìto dai piccoli neonati stessi e per questo motivo in modo molto frequente. E quindi tale sindrome è causata più o meno anche da sintomatologia alla stessa maniera di quello che si lega ed è quindi dovuta ad altre patologie dell’apparato digerente. Tra queste malattie si trova certamente anche quella legata ai sintomi quali coliche e fastidiose costipazioni e quindi tali malesseri al bambino possono venire nella primissima infanzia.


Questi problemi quindi possono avvenire più o meno frequentemente, e dipende tutto da molti fattori. Questa frequenza si materializza diversamente da caso a caso. Quindi quando i rigurgiti le coliche la costipazione e altri sintomi del genere si manifestano, quello che deve far pensare è certamente capire se alla base di tutto ci sia dell’altro o meno. A questo punto se i problemi e i dolori iniziano ad essere troppo ma troppo frequenti allora può insorgere il dubbio che le cause siano altre, come ad esempio una brutta allergia a qualche proteina alimentare e potrebbe essere quindi proprio una allergia a scatenare il reflusso neonato piuttosto che altro. E quindi in questo caso andremmo a non considerare più i disturbi nella funzione della valvola tra esofago e stomaco con conseguente reflusso.


In conclusione gli studiosi possono mettere l’accento su tante di quelle frequenti situazioni che portano i medici a focalizzare la loro attenzione sul problema tecnico in sé e non sull’individuazione della causa, come nell’esempio precedente può essere l’allergia. A questo punto quindi probabilmente è meglio proporre al paziente una buona dieta preventiva che possa ridurre i fattori scatenanti e non da subito un intervento farmacologico che tenti di agire sulla valvola o sull’organo interessato direttamente.


E naturalmente tali allergie si vanno a verificare insieme ad altri tipi di intolleranza di vario genere, che notoriamente portano a una grande difficoltà nell’individuazione della dieta migliore. E come in ogni situazione simile ci sarà l’adagio famoso per cui è meglio sempre prevenire. Quindi occorrerà in fin dei conti cancellare tutti quegli alimenti dei quali si inizia a sospettare intolleranza e allergia e poi si dovrà decidere se si tratta di problemi alla valvola con conseguente reflusso neonati o meno


Potrete a questo punto ottenere molte soluzioni e indicazioni sul reflusso neonato in questo sito web: http://www.brucioridistomaco.com

 

Vuoi sapere come riconoscere i segnali di pericolo o sintomi di esofagite? Brucioridistomaco.com è il migliore fonte informativa per imparare a curare la malattia da Reflusso Neonati e bruciori di stomaco.

Fonte: http://www.brucioridistomaco.com/reflusso/neonati.html